stampa | chiudi

Fino al 27 febbraio prossimo a Palazzo Incontro

La straordinaria vita di Sandro Pertini esposta nei disegni di Andrea Pazienza

La mostra dal titolo "Paz&Pert" celebra il presidente pił amato dagli italiani a 20 anni dalla scomparsa

(Foto: Gl. Mar.)

ROMA - Il genio folle di Andrea Pazienza e la grande saggezza di Sandro Pertini, uniti per celebrare il singolare rapporto che legò i due uomini, in una speciale mostra dal titolo "Paz & Pert", fino al 27 febbraio presso Palazzo Incontro, nel cuore della Capitale. Un'occasione davvero particolare per guardare in modo nuovo e differente alla figura del presidente più amato della storia della Repubblica.

LA MOSTRA. Organizzata da Civita e Fandango Incontro, curata da Vincenzo Mollica e Mariella Pazienza con la collaborazione dell'Associazione Nazionale Sandro Pertini, sotto l'Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e della Provincia di Roma, la mostra è stata inaugurata il 7 dicembre scorso dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano presso i locali della libreria "Fandango" in via dei Prefetti, nel pieno centro di Roma. A 20 anni dalla scomparsa di Sandro Pertini, la mostra intende celebrarne l'intera straordinaria vita, da partigiano alla più alta carica dello Stato. Quel che rende unica questa celebrazione è il mezzo attraverso il quale la si realizza, ovvero le geniali matite di Andrea Pazienza, senza dubbio tra i massimi esponenti dell'arte italiana del disegno e del fumetto. Due esponenti di primo piano della politica e della cultura italiana del dopoguerra, due uomini apparentemente distanti, se non altro per generazione, eppure legati da un profondo e reciproco rapporto di stima ed affetto. Il presidente vive mille avventure nelle splendide tavole di "Paz" che hanno il grande potere di rappresentare la grandezza e la semplicità dell'uomo in modo del tutto personale ed originale. Campeggia all'ingresso della mostra la famosa frase di "Paz" che è la vera e propria sintesi del suo modo di vedere il presidente come "l'ultimo esemplare di una razza di uomini duri ma puri come bambini". I lavori dell'artista offrono una miscela di storia, politica, satira e arte del fumetto in una serie di originalissime storie ideate e realizzate nel corso degli anni '80. Oltre ai lavori di Andrea Pazienza, è possibile vedere alcuni cimeli come la macchina da scrivere di Pertini e l'urna nella quale furono depositate le schede che lo elessero presidente della Repubblica, ed ancora una lunga serie di lettere e documenti di esponenti del mondo della politica, dell'imprenditoria e della cultura che con grande trasporto scrivevano al presidente per testimoniare il loro affetto e la loro stima. E' così possibile gettare un ulteriore e profondo sguardo verso questo uomo tanto amato dagli italiani attraverso le parole di personaggi anche molto diversi tra loro, come Gianni Agnelli, Renato Guttuso, Nilde Iotti, Giorgio Morandi, Ugo La Malfa, lo stesso Giorgio Napolitano, e tantissimi altri alti esponenti di ogni campo della storia del Paese, che si rivolgono al presidente ciascuno a modo proprio, ma sempre con un affetto ed una vicinanza raramente riscontrate nella vita di ogni altro uomo politico italiano.

ULTERIORI INFORMAZIONI. La mostra è aperta tutti i giorni eccetto il lunedì, dalle ore 10 alle 19 presso la libreria "Fandango Incontro" di via dei Prefetti 22. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.fandangoincontro.it o chiamare il numero telefonico 06.32810.

dell'inviato Glauco Marino

24 Gennaio 2011

stampa | chiudi