Stampa

EDITORIALE

Il valore e la ragionevolezza dei due dogmi mariani nell’incontro con un Copto e un Musulmano

Due lezioni di vita sull’Immacolata Concezione e la Verginità di Maria

Dialogo tra Oreste Malatesta e il giovane ingegnere musulmano

Dialogo tra Oreste Malatesta e il giovane ingegnere musulmano

Che strano! Io ho compreso il valore e la ragionevolezza dei due dogmi mariani (l'Immacolata Concezione e la Verginità della Madonna), affermati recentemente dalla Chiesa Cattolica, grazie alla lezione che mi hanno dato un Copto ed un Musulmano, in due incontri che voglio raccontare.

La prima lezione l'ho appresa in Egitto.
Una sera, terminato il mio lavoro - ero a Il Cairo -, sono stato accompagnato in albergo da un giovane, che teneva esposta la corona del rosario sul cruscotto della sua auto. Gli ho chiesto se era Cattolico e mi ha risposto che era Cristiano Copto, non Cattolico. Visto che parlava bene l'italiano, ne è nato un dialogo di natura religiosa, in cui entrambi evidenziavamo i punti in comune o sottolineavamo le differenze dottrinali esistenti tra le nostre Chiese. Tra le differenze il giovane fece risaltare che i Copti, sulla dottrina dell'Immacolata Concezione, non hanno mai avuto bisogno di dogmi come noi Cattolici: infatti mai nessun Copto ha dubitato che la Madonna fosse stata concepita senza peccato originale. Invece i Cattolici hanno fortemente dubitato di questa verità: tanto è vero che, nel 1854, è dovuto intervenire il Papa a proclamare l'insegnamento giusto (il dogma), proprio perché all'interno del clero (non del popolo) cattolico, su questo tema, c'era un forte contrasto. Ma non fu la bolla papale sull'Immacolata Concezione a eliminare le contese. Dovette intervenire direttamente la Madonna, che, due anni dopo, a Lourdes, chiarì definitivamente la disputa: disse non ai teologi e ai preti, ma alla semianalfabeta Bernardette Soubirous, di essere l'Immacolata Concezione. Neanche le altre chiese ortodosse hanno avuto bisogno di proclamare autorevolmente l'insegnamento giusto sull'Immacolata Concezione, perché in quelle chiese nessuno ha mai avuto dubbi che la Madonna sia stata concepita senza il peccato originale.

La seconda lezione l'ho appresa in Turchia.
Qualche anno fa mi trovavo a Smirne, ed un giovane ingegnere turco che lavora per una impresa italiana, mi suggerì di andare in pellegrinaggio nella casa, dove, ad Efeso, San Giovanni apostolo ospitò la Madonna fino alla fine della sua vita. Aderendo alla sua proposta (era domenica 25 marzo, festa dell'Annunciazione), ho fatto il pellegrinaggio consigliato. Credevo che il suggerimento fosse venuto da uno dei pochi cristiani rimasti in Turchia; anzi pensavo si trattasse di un "madonnaro". Invece la mia sorpresa è stata nel sapere che egli era musulmano. Questi mi ha confidato che, ogni quindici giorni va ad Efeso per esprimere alla "Sempre Vergine Madre di Gesù" (così il Corano chiama la Madonna) la sua riconoscenza per le tante grazie concesse alla sua famiglia. L'ingegnere turco mi ha anche confidato di essere rimasto scandalizzato da alcuni turisti italiani, che, in diverse occasioni, hanno bestemmiato, per futili motivi, la Madonna. Egli si mostrò molto severo verso questi italiani: diceva che "chi bestemmia la Sempre Vergine Madre di Gesù merita la frusta!" Paradossalmente quel Turco mi ha fatto capire quanto sia errato il detto, diffuso tra noi "Bestemmia come un Turco!". La Madonna di Efeso è un vero punto d'incontro tra Cristiani e Musulmani: neanche questi ultimi hanno bisogno di un'autorità che proclami il dogma, come noi Cattolici, in quanto essi non hanno mai dubitato che la Madonna abbia concepito Gesù per un intervento diretto di Dio e che, pertanto, Ella sia la Sempre Vergine Maria.

di Oreste Malatesta

- 06 Dicembre 2010

Articolo scritto da Oreste Malatesta
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

OROSCOPO 2017

Cosa ci dicono le stelle segno per segno: tutto sull'Oroscopo 2017

Le stelle del 2017: tutto su amore, lavoro e salute per i segni zodiacali di aria, terra, acqua e fuoco. I segni favoriti dalle stelle di quest’anno saranno la Bilancia e l’Acquario; poi in autunno si aggiungeranno anche Scorpione, Leone e Pesci. Il 2017 sarà un anno molto faticoso per i Gemelli, i Pesci e il Cancro. Tutti i segni dello Zodiaco sono chiamati a molta pazienza e tenacia nel 2017. I transiti di Giove e Saturno sposteranno molti segni in positivo e negativo con risvolti duraturi fino all’autunno. Il passaggio più significativo del 2017 sarà quello di Giove in Scorpione che darà una svolta concreta...

Editoriale

Per ogni libro venduto 1 euro alle popolazioni colpite dal terremoto

La nostra società editoriale Gioant Srl partecipa all’ottava edizione della fiera dell’editoria indipendente “Liberi sulla Carta” in programma dal 16 al 18 settembre a Farfa. Siamo particolarmente legati a questo evento perché è il primo a cui abbiamo partecipato a pochi mesi dalla nostra nascita e perché ogni anno lo abbiamo visto crescere e ci ha visti crescere in un abbraccio simbolico tra...

Editoriale

Continuità o cambiamento: la sfida elettorale è stata giocata sui social

Ventisei comuni al voto. Le Elezioni Amministrative 2016 hanno visto battagliare i candidati sui social, in particolare su Facebook, con ogni mezzo: commenti, scontri di idee, denunce, video e fotografie. Gli elettori hanno potuto conoscere sia privatamente che tramite i gruppi di lista cosa si faceva, si diceva e si pensava anche non partecipando agli incontri politici. Una controtendenza questa che ha scardinato l’egemonia dei tradizionali comizi elettorali...

Editoriale

Incontri per la prevenzione del bullismo. Un esempio di buona scuola

Contro il bullismo partono degli incontri sui banchi di scuola con i più piccoli. L’iniziativa di prevenzione del fenomeno “bullismo”, iniziata nella scuola primaria “Don Papacchini” di San Gordiano in provincia di Roma, prevede degli appuntamenti tenuti da un avvocato e da una psicologa e psicoterapeuta. L’intento dell’iniziativa, che fa parte del progetto “Scuola…mica”, è quello di educare i bambini, già dalla scuola primaria, ad una buona educazione dell'altro per prevenire atti di bullismo...

OROSCOPO 2016

Cosa ci dicono le stelle segno per segno: tutto sull'Oroscopo 2016

Le stelle del 2016: tutto su amore, lavoro e salute per i segni zodiacali di aria, terra, acqua e fuoco. I segni favoriti di quest'anno sono il Leone, l’Acquario, il Toro, lo Scorpione e l’Ariete. Il 2016 sarà un anno buono ma non eccellente per i Cancro, i Capricorno e i Sagittario, mentre sarà un po’ difficile e a volte contrario per i Gemelli, i Vergine, i Bilancia e i Pesci. Tutti i segni dello Zodiaco saranno chiamati a continuare percorsi già intrapresi nel 2015: là dove si saranno impegnati riceveranno ottime notizie, salti di carriera e amore. Non sarà un anno facilissimo questo per via di Giove in Bilancia che stimolerà...