Stampa

SPORT - CALCIO SERIE A

Scoppia la festa, Juve campione

Scudetto assegnato, Milan quasi in Champions. Goleada Lazio

È alla giornata trentacinque che si decide il campionato di serie A 2012-2013. La Juventus è campione d’Italia, per la seconda volta consecutiva, la ventinovesima, formalmente, nella sua storia.  Il Pescara è in serie B, il Siena quasi. Il Milan ipoteca l’ultimo posto Champions, complice la vittoria della Roma sulla Fiorentina. Il Napoli affonda l’Inter nel posticipo, con un super Cavani.

GLI ANTICIPI. Si comincia sabato pomeriggio alle 18, con la sfida tra Chievo e Cagliari. Partita noiosa, dalle poche occasioni. Finisce, infatti, a reti inviolate, con solo un paio di occasioni degne di nota in tutto il match, una per parte. Il Chievo può, ormai, ritenersi al sicuro. Alle 20.45 sfida per l’Europa, con la Fiorentina che riceve la Roma. Gli ospiti non si fanno intimorire, e cercano subito di fare la partita, dominando per la prima mezz’ora. È, però, la Fiorentina ad avere le occasioni più importanti, con Jovetic che fa tremare il palo di Lobont. Il portiere giallorosso si infortuna e non rientra nel secondo tempo. Il gol dell’ex sembra essere nell’aria, tanto che Pizarro al 90’ marca ancora il palo per i viola. Il gol dell’ex arriva, invece, dalla parte opposta, al 92’ con Osvaldo che sfrutta un calcio d’angolo ribadendo in rete di testa, lasciando di stucco i tifosi fiorentini. La corsa Champions si stoppa, forse definitivamente. Recriminazioni viola per un fallo di mano di De Rossi, forse da rigore.

LA DOMENICA. Ad ora di pranzo va in scena l’ennesimo show di Totò Di Natale. L’Udinese ospita la Sampdoria, e passa in vantaggio al 29’ con Di Natale. Passano appena 5’ minuti ed Eder riporta la situazione in parità. Nel secondo tempo l’Udinese dilaga, al 7’, di nuovo con Di Natale, poi chiude i conti al 42’ con Muriel. Alle 15 le altre partite. Bastava un punto alla Juventus per mettere la parola fine al campionato. Ne sono arrivati tre, tanto meglio. Contro il Palermo è tutt’altro che una passeggiata. Tanto che le occasioni per la Juve non mancano, ma il primo vero pericolo è di Miccoli, che prende in pieno il palo. Per far esplodere la festa bisogna attendere il 14’ del secondo tempo, quando Donati stende in area Vucinic. Si presenta sul dischetto del rigore Arturo VIdal, uno degli indiscussi uomini-simbolo di questa stagione juventina. Il cileno segna il gol che vale i tre punti, il gol che vale lo scudetto numero 29, secondo consecutivo della Juve di Conte. Il Milan, invece, ha una occasione enorme per fare un serio passo avanti, forse decisivo, verso la Champions League. Dopo la sconfitta della Fiorentina, i rossoneri sono obbligati a vincere. E lo fanno faticando più del previsto. Significativo che alla fine del match contro il Torino il migliore dei rossoneri sia stato Abbiati. A sbloccare, invece, il risultato è il solito, decisivo, Mario Balotelli. Il Milan fatica, subisce le iniziative del Torino, e tira un sospiro di sollievo solo a 5’ minuti dalla fine, quando Balo raccoglie un invito di Mexes e regala la vittoria ai rossoneri. A Roma è il giorno di Miro Klose. Lazio-Bologna è la partita del tedesco, che fa capire quanto la sua assenza nei mesi scorsi sia stata pesantissima per la Lazio. I biancocelesti ne rifilano 6 al Bologna, con 5 gol di Miro. Il Bologna, con 6 sberle al passivo, non è minimamente pervenuto. Apre le danze Klose al 21’, raddoppia Hernanes al 31’. Poi solo Miroslav Klose: il tedesco segna ancora al 36’ ed al 38’, e nel secondo tempo al 5’ ed al 16’. Un alieno nel pomeriggio romano. Importante vittoria del Genoa ai danni del Pescara, ormai ufficialmente retrocesso. Al 19’ i genoani in vantaggio con Floro Flores, raddoppiando al 30’ con Borriello. 5’ più tardi Sculli accorcia le distanze per il Pescara, ma nel secondo tempo il Genoa dilaga, ancora con Borriello al 9’, poi con Bertolacci al 25’. Salvezza più vicina. Quasi condannato, invece, il Siena, affondato dal Catania e da una tripletta di Bergessio, che colpisce prima al 14’, poi arrotonda il risultato nel secondo tempo, al 7’ ed al 27’. Si gode la salvezza matematica il Parma di Donadoni, che ha la meglio sull’Atalanta, grazie ai gol di Parolo al 44’ e Biabiany al 14’ del secondo tempo. Atalanta ancora non tranquillo.

IL POSTICIPO. Il Napoli ospita l’Inter e blinda l’accesso diretto alla Champions. Cavani show al San Paolo, contro una squadra, l’Inter, in totale emergenza, tanto da essere scesa in campo senza punte. Un’Inter mai davvero in partita. Un Cavani devastante, storico. Passano appena 3’ ed il Matador servito da Pandev aggancia perfettamente e mette a segno il gol numero 99 con la maglia del Napoli. Al 22’, però, l’Inter torna in partita, grazie al rigore trasformato da Alvarez. La storia del Napoli si riscrive al minuto 32, quando il Napoli ottiene un calcio di rigore, e Cavani trasforma, per il gol numero 100 in azzurro. Il secondo tempo è tutto del Napoli, ed il Napoli è soprattutto Cavani, che quando si avvicina all’area interista è sempre un pericolo. Cerca il terzo gol, e lo trova, con la complicità di un erroraccio di Handanovic. Minuto 33, triplo Matador, 101 gol a Napoli, sempre più capocannoniere. Peccato che il discorso scudetto sia ormai chiuso, ma il secondo posto è al sicuro.

di Gloria Di Sandro 

- 05 Maggio 2013

Articolo scritto da Gloria Di Sandro
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Sport

"Corri Cures”. Da piazza della Libertà prende il via la corsa podistica di 13 Km

PASSO CORESE – Da piazza della Libertà prende il via la nona edizione della corsa podistica “Corri Cures – Trofeo Car Camper”. Domenica 15 ottobre alle ore 10 parte il...

Eventi&Cultura

Una mattina dedicata allo sport, alla salute e all’inclusione sociale: parte "Sport&Go[al]"

FIANO ROMANO – Bambini, ragazzi e genitori si incontrano tra il Palazzetto dello Sport e il campo sportivo Pertini per la quarta edizione di “Sport&Go[al]”: la mattinata dedicata al...

Sport

Al via il Granfondo Valle del Tevere-Memorial Massimo Gili

FIANO ROMANO – Ai nastri di partenza il Granfondo Valle del Tevere – Coppa Città di Fiano Rom...

Sport

Allo start di partenza la corsa “Il 5.000 degli amici”

PASSO CORESE – Una gara non competitiva serale aperta a tutti, senza limiti di età. Venerdì 21 luglio alle ore 19:30 parte la corsa “Il 5.000 degli amici” organizzata dall’Asd...

Sport

"Beach Volley Cup 2017": sette giorni per il torneo dedicato ai giovani

CASTELNUOVO DI PORTO – “Beach Volley Cup 2017”: all’ombra del palazzo del borgo parte il torneo che vedrà sfidarsi giovani nello sport più amato dell’estate. Le gare si svolgono dal 10 al 16 luglio dalle ore 20 in poi, con partite ogni trent...