Stampa

SPORT - CALCIO SERIE A

Spettacolo violazzurro

Goleade per Napoli e Fiorentina, la corsa allo scudetto è serrata

Seconda giornata di campionato con le grandi che non sbagliano. Si confermano Juve, Inter, Napoli e Fiorentina, vittoria anche per il Milan. Giornata ricca di gol, ultimo turno buono per vedere gli aggiustamenti da fare ed agire sul mercato.

GLI ANTICIPI. Si parte sabato pomeriggio alle 18, con lo show di Chievo e Napoli. Ed è ancora la volta di Marek Hamsik, che trascina i partenopei contro i veronesi che ci provano a contenere la banda di Benitez, ma non riescono a resistere. È proprio lo slovacco ad aprire le marcature al 13’ e portare in vantaggio il Napoli. Il Chievo, però, non molla. Al 24’ Paloschi, complice l’errore in difesa di Britos e Reina, riporta la situazione in parità. A portare di nuovo gli ospiti in vantaggio ci pensa il secondo gol in campionato di Callejon, su assist di Higuain. È la difesa per il Napoli il reparto da far rodare ancora un po’. E ne approfitta di nuovo Paloschi, che tiene il Chievo in partita. Almeno fino alla metà del secondo tempo, quando Hamsik riprende di nuovo in mano la squadra ed al 19’ mette dentro il 3-2. Chiude la festa napoletana il primo gol nel campionato italiano di Gonzalo Higuain, che al 25’ scrive la parola fine sul match. Alle 20.45, dopo appena due settimane, è di nuovo Juve-Lazio. Ed è ancora una prova di forza della Juve, davvero troppo per la Lazio. Il bomber dello scorso anno, Vidal, è tornato e stende i biancocelesti con una doppietta. I bianconeri impartiscono un’altra lezione di calcio alla Lazio. In mezz’ora Vidal porta i padroni di casa già sul 2-0, con due reti di pregevole fattura. Sembra tutto chiuso, ma il solito Klose al 29’ tiene aperta la gara. Nel secondo tempo la Juve diventa davvero troppo per la Lazio. Bonucci serve un pallone per Vucinic che non si fa pregare e mette dentro (4’). Resta il tempo per un altro gol targato Tevez, che al 35’ si conferma cecchino costante.

LA DOMENICA. L’anticipo di domenica si gioca alle 18 allo Stadio Olimpico di Roma, dove i giallorossi di Garcia esordiscono contro il Verona. La nuova Roma mette in campo e manda a segno i nuovi acquisti. Nel primo tempo la Roma cerca di fare il gioco, il Verona argina con poco affanno. Per vedere il risultato sbloccato bisogna attendere il secondo tempo, quando tra le file giallorosse fa il suo esordio anche l’ultimo arrivato, l’ex viola Ljajic. La partita cambia volto. All’11’ è Maicon a tornare al gol nel campionato italiano, poi raddoppia Pjanic 2’ più tardi. Il Verona è steso. Ed a chiudere l’incontro ci pensa il nuovo arrivato Ljajic, che dal limite dell’area fa partire il tiro del 3-0. Tutte le altre gare si giocano alle 20.45. Arriva la vittoria per l’Udinese, contro il Parma che ancora deve carburare. Ad Udine i bianconeri di casa vanno in vantaggio all’11’ con Badu, in un primo tempo a larghi tratti dominato. Il raddoppio arriva nel secondo tempo, al 28’ con Heurtaux. Per il Parma ci pensa l’uomo più atteso ad accorciare le distanze, Antonio Cassano al 38’ con un colpo di testa. È un’illusione. I friulani chiudono i conti al 43’ con Muriel che trasforma un rigore concesso per fallo di Mendes su Lazzari. Goleada del Livorno contro il Sassuolo, che ringrazia i gol di Greco al 43’. Il pareggio del Sassuolo arriva nel secondo tempo, con Zaza al 21’, ma in pochi minuti il sogno del Sassuolo si spegne. Colpisce Emeghara al 24’, poi Paulinho al 30’ e di nuovo Emeghara al 40’. Fine della storia. Primi punti per l’Atalanta, che batte il Torino con un secco 2-0. Cigarini si traveste da assist-man e manda in gol mezza difesa bergamasca. Al 12’ del secondo tempo da un calcio di punizione manda in gol Stendardo, mentre al 36’ lancia Lucchini verso il raddoppio definitivo. Spettacolo di gol fra Bologna e Sampdoria, che chiudono 2-2 una partita equilibrata. Sblocca il risultato Eder che porta in vantaggio i doriani al 25’. Prima dell’intervallo (41’) Moscardelli firma il pareggio. Le altre reti nella ripresa, con la sforbiciata di Kone al 19’ ed il preciso calcio di punizione di Gabbiadini al 26’ che riporta la Samp in pari. La Fiorentina di Montella fa sul serio ed asfalta il Genoa. L’attacco viola è in grado di far davvero paura a questo campionato, con un finalmente ritrovato Giuseppe Rossi, che firma una doppietta, imitato dal tedescone Mario Gomez, grande acquisto della campagna estiva viola. Il primo tempo è il dominio viola, che chiude già sul 3-0. Apre le marcature Aquilani, al 10’, abile a colpire di testa un calcio d’angolo di Borja Valero, la mente di questa Fiorentina. Passano 4’ e Gomez serve a Rossi il pallone del 2-0, che l’azzurro non sbaglia. E al 41’ tocca finalmente anche all’ex Bayern fare festa nel campionato italiano, firmando il primo gol in maglia viola. Il secondo tempo si apre con il Genoa che prova a rientrare in partita, accorciando le distanze con Gilardino al 9’. Un giro di lancetta e Rossi mette a segno una doppietta che rimette le cose in chiaro. Il fallo si Compper su Gilardino costa un calcio di rigore che Lodi non sbaglia al 15’. Nel recupero ancora un rigore, questa volta per i viola, concede la doppietta anche a Mario Gomez. La Fiorentina si candida ad un campionato da protagonista. Vince e convince anche l’Inter di Mazzarri, che con un rotondo 3-0 chiude la pratica Catania. È una partita fra due squadre vive e d’attacco. L’Inter vuole dare una risposta seria e vuol far sentire anche la sua presenza nella corsa scudetto. Apre le danze Palacio al 20’, poi bisogna attendere il secondo tempo. 12’, contropiede micidiale, chiuso in maniera spettacolare da Nagatomo. Poi arriva il diagonale di Alvarez al 35’ ed il tris è servito. Arriva la vittoria anche per il Milan che vuole e deve cancellare la pessima figura di Verona. Contro il Cagliari bastano 8’ a Robinho per far vedere che c’è anche lui, eccome se c’è. Raddoppio al 31’ con Mexes, ma dopo appena 2’ Sau rimette tutto in discussione. Nel secondo tempo ci pensa il solito Balotelli a chiudere i conti. Giusto il tempo per l’esordio rossonero del neo acquisto Matri. Ora chiusura del mercato estivo, sosta per la Nazionale, ed in campo di nuovo fra 15 giorni, per sfoggiare le ultime novità.

di Gloria Di Sandro

- 02 Settembre 2013

Articolo scritto da Gloria Di Sandro
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Sport

"Corri Cures”. Da piazza della Libertà prende il via la corsa podistica di 13 Km

PASSO CORESE – Da piazza della Libertà prende il via la nona edizione della corsa podistica “Corri Cures – Trofeo Car Camper”. Domenica 15 ottobre alle ore 10 parte il...

Eventi&Cultura

Una mattina dedicata allo sport, alla salute e all’inclusione sociale: parte "Sport&Go[al]"

FIANO ROMANO – Bambini, ragazzi e genitori si incontrano tra il Palazzetto dello Sport e il campo sportivo Pertini per la quarta edizione di “Sport&Go[al]”: la mattinata dedicata al...

Sport

Al via il Granfondo Valle del Tevere-Memorial Massimo Gili

FIANO ROMANO – Ai nastri di partenza il Granfondo Valle del Tevere – Coppa Città di Fiano Rom...

Sport

Allo start di partenza la corsa “Il 5.000 degli amici”

PASSO CORESE – Una gara non competitiva serale aperta a tutti, senza limiti di età. Venerdì 21 luglio alle ore 19:30 parte la corsa “Il 5.000 degli amici” organizzata dall’Asd...

Sport

"Beach Volley Cup 2017": sette giorni per il torneo dedicato ai giovani

CASTELNUOVO DI PORTO – “Beach Volley Cup 2017”: all’ombra del palazzo del borgo parte il torneo che vedrà sfidarsi giovani nello sport più amato dell’estate. Le gare si svolgono dal 10 al 16 luglio dalle ore 20 in poi, con partite ogni trent...