Stampa

LA SCUOLA MEDIA DI TORRITA TIBERINA AL PASSO CON I TEMPI

Quando scuola fa rima con tecnologia: la prima esperienza innovativa dell'Unione

Ogni classe dell'istituto ha a disposizione una Lim, una Lavagna Interattiva Multimediale

Foto di home page: la prof di lettere Roberta Buia mostra una Lim da vicino e fa vedere vedere come funziona - Foto interna: Il prof di matematica Andrea Riello, a metà tra la lavagna del passato e quella del futuro (Foto: ste. pa.)

Foto di home page: la prof di lettere Roberta Buia mostra una Lim da vicino e fa vedere vedere come funziona - Foto interna: Il prof di matematica Andrea Riello, a metà tra la lavagna del passato e quella del futuro (Foto: ste. pa.)

TORRITA TIBERINA - La scuola media statale "Aldo Moro" è  stata la prima scuola interamente informatizzata della Valle del Tevere, cioè dotata di supporti informatici tali da cambiare totalmente la tradizionale didattica. Ogni classe è dotata di una Lim (Lavagna Interattiva Multimediale): un kit costituito da computer portatile, due penne con tasti laterali tipo mouse e lavagna touch screen. Un oggetto moderno, che rende obsoleta la cara vecchia lavagna nera a quadrettoni, sempre sporca di gesso e polverosa.

COS'E' E COME FUNZIONA UNA "LIM"? Ogni lavagna è collegata ad internet attraverso una connessione wireless e consente, a studenti e docenti, di usufruire di tutto il materiale che la rete mette a disposizione. Così è possibile spiegare ai ragazzi, ad esempio, come avviene un terremoto e mostrare loro, attraverso i video di YouTube, gli effetti che questo comporta. Ogni docente prepara la lezione con Power Point e la lascia salvata sul desktop del computer della classe. In questo modo i ragazzi assenti o coloro che desiderano riascoltarla, possono scaricarla nella propria pennetta usb.

PARLA L'INSEGNANTE DI LETTERE. La professoressa Roberta Buia, insegnante di lettere, si dice entusiasta di questo acquisto della scuola e ammette: "Non è facile imparare il funzionamento, ma grazie ai corsi di formazione che si tengono all'interno dell'istituto facciamo grandi progressi. La cosa più importante - prosegue - è che i ragazzi si concentrano al massimo e il grado di attenzione è assoluto. La tecnologia e l'informatica sono cose molto vicine alla loro età e queste lezioni interattive li coinvolgono totalmente. Noi docenti abbiamo dovuto stravolgere il modo di insegnare, ma è un cambiamento in positivo e lo abbiamo accolto volentieri".

LA SODDISFAZIONE DEL PROFESSORE DI MATEMATICA. Anche il professor Andrea Riello, insegnante di matematica e referente della scuola per il settore informatico, si dice soddisfatto della novità. "La lavagna ha funzioni delle più disparate: per esempio è espandibile, con grande sollievo per lo svolgimento delle espressioni - poi ammette - dobbiamo ancora prendere un pò la mano, in questo i ragazzi sono stati molto più veloci di noi. Alcune cose iniziano a venire naturali, ma su altre restano alcune difficoltà che presto svaniranno, ne sono certo". Infine, con vivo entusiasmo afferma: "Sono gli stessi ragazzi ad occuparsi dell'accensione e dello spegnimento delle Lim. Noi professori possiamo dirci assolutamente soddisfatti e fieri di insegnare in una scuola così moderna e ben organizzata. Un ringraziamento speciale va senz'altro rivolto al preside Mario Poli che gestisce, stando sul campo, ogni cosa in modo da rendere la didattica sotto ogni punto di vista".

LA PAROLA AL DIRIGENTE MARIO POLI. Il preside spiega di come, al suo arrivo quattro anni fa, la situazione era totalmente differente. "Durante una fiera a Genova - racconta il dirigente scolastico Poli - sono venuto a conoscenza dell'esistenza di queste lavagne e ne ho acquistate sei. Poi grazie a dei finanziamenti da parte della Fondazione Roma e del Ministero, in particolare un progetto del 2008/2009, siamo riusciti ad ottenere una lavagna per classe. Ogni kit completo costa 2.800 euro e presto, contiamo di allargare questo progetto anche alle scuole elementari e superiori".

di Caterina Fava e Stefano Papalia

Torrita Tiberina - 18 Dicembre 2009

Articolo scritto da Caterina Fava e Stefano Papalia
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Cronaca

Armati sorvegliavano la loro coltivazione di marijuana: arrestati due fratelli

CAPENA – Due fratelli con precedenti sono stati arrestati ieri dai carabinieri: in località Fosso di Gramiccia avevano allestito una piantagione di marijuana con ben 147 piante. Nel capanno...

Cronaca

Sette in manette per spaccio e furto

MENTANA/FONTE NUOVA/FIANO ROMANO/PALOMBARA SABINA – Furto e spaccio: sette persone in manette. I carabinieri li hanno fermati durante diversi servizi di controllo nel territorio...

Cronaca

Controlli antidroga in via di Pratalata: in manette due persone

FIANO ROMANO – Due giovani del posto sono stati arrestati in via di Pratalata per detenzione ai fini di spaccio di cocaina e marijuana. Le due diverse operazioni dell’Arma hanno permesso...

Cronaca

Cocaina in auto e marijuana sul balcone: in manette due pusher

CAPENA/MONTEROTONDO SCALO – Due pusher ai domiciliari: fermati dai carabinieri in due diverse operazioni antidroga. Sequestrate cocaina e marijuana...

Cronaca

Incendia la casa della madre e la distrugge: in manette

MENTANA – Incendia la casa della madre dopo una lite. I carabinieri hanno arrestato un 44enne per incendio aggravato. Le fiamme hanno...