Stampa

IN 200 HANNO DETTO BASTA ALLA SITUAZIONE DELLA LINEA

Scatta l'ira dei pendolari: stamattina occupati i binari e bloccati i treni

Domani l’incontro tra i sindaci e il Direttore Regionale ai Trasporti. “Urgente un tavolo di concertazione”

FARA SABINA - Blocco dei treni stamattina sulla linea ferroviaria Orte-Fiumicino: duecento pendolari hanno protestato sui binari bloccando il treno delle ore 6:21, all'altezza della stazione di Monterotondo. La protesta spontanea, nata per dire basta alla situazione critica dei trasporti, ha coinvolto contemporaneamente i pendolari in attesa alla stazione di Passo Corese. L'ira dei pendolari è nata all'arrivo del treno, già completo, a cui hanno fatto seguito una serie di eccessivi ritardi e soppressioni a partire dalle ore 5:30 del mattino. Sul posto sono giunti immediatamente il sindaco di Monterotondo Mauro Alessandri e il sindaco di Fara Sabina Vincenzo Mazzeo.

FISSATO UN PRIMO INCONTRO PER DOMANI. Domani mattina alle ore 9, nella sede comunale di Monterotondo, si svolgerà un primo incontro tra i sindaci di Fara Sabina e Monterotondo e il Direttore Regionale trasporti RF1. Sarà un primo confronto sulla questione, per trovare possibili soluzioni al problema.

PARLA IL SINDACO DI FARA SABINA. "Nonostante siano comprensibili le motivazioni del rallentamento del servizio ferroviario dovute ai lavori di riqualificazione della tratta - ha detto il sindaco di Fara in Sabina Vincenzo Mazzeo - la situazione è ormai diventata insostenibile e va avanti da troppo tempo. Non è possibile che si viaggi quotidianamente come su carri da bestiame. È evidente che sia la linea che i treni a disposizione non sono più sufficienti. Se vogliamo che i cittadini preferiscano la Sabina per l'innegabile qualità della vita rispetto ad una più caotica e costosa Roma, dobbiamo anche garantire agli stessi dei servizi di trasporto efficienti e dignitosi. Per questo mi rivolgo a Provincia e Regione affinché venga immediatamente convocato un tavolo di concertazione per risolvere una volta per tutte la questione. Abbiamo già raggiunto un'intesa con il sindaco di Monterotondo e il consigliere regionale Mario Perilli e cercheremo insieme di farci portavoce di questo evidente disagio".

di Laura Bernardini

Passo Corese - 05 Maggio 2011

Articolo scritto da Laura Bernardini
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Cronaca

La parrocchia ricorda Don Giuseppe Mariottini a 20 anni dalla sua scomparsa

FIANO ROMANO – A vent’anni dalla sua morte si ricorda con una cerimonia ed un momento di riflessione e di testimonianza Don Giuseppe Mariottini, parroco del paese per oltre 50 anni. Sabato 23 marzo l’oratorio Santa Maria delle Grazie, da lui costruito e fortemente voluto per essere luogo di aggregazione dei ragazzi sulle orme di Don Bosco...

Cronaca

Arrestati i truffatori della 'tecnica del mazzo di chiavi'

FIANO ROMANO – In carcere i truffatori che avevano ideato la tecnica del “mazzo di chiavi caduto a terra” per distrarre le vittime e sottrarre le borse in auto. Fatale per loro l’ultimo colpo...

Cronaca

Maxi controllo del territorio: dieci persone arrestate e denunciate

MONTEROTONDO/CAPENA - Cinque arresti e cinque denunce sono scaturite in queste ore nell’ambito...

Cronaca

Sanzioni e sequestri in tre attivitŕ del Bivio

CAPENA – Sanzioni e sequestri in un ristorante, una pizzeria e un minimarket del Bivio. I carabinieri della stazione di Capena, in collaborazione con il personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato...

Cronaca

I carabinieri chiudono una sala slot, ritrovo di pregiudicati

CAMPAGNANO DI ROMA - Schiamazzi notturni e presenza di pregiudicati: i carabinieri della stazione di Campagnano di Roma hanno notificato un provvedimento di sospensione della licenza...