Stampa

L’EDIFICIO SI TROVA IN VIA DELLA ROCCA

Ospiti nella "Casa Museo Raniero"

Quadri ad olio, sculture ed opere d’arte contemporanea nella struttura museale ideata dall’artista Maria Petrucci

Quadri e sculture all'interno della casa-museo

Quadri e sculture all'interno della casa-museo

TOFFIA - Un'abitazione adibita a spazio espositivo, è questa l'idea fondante della "Casa Museo Raniero", nel centro storico di Toffia. L'originale progetto è stato realizzato dall'artista Maria Petrucci nel 1991. Ad accogliere e stupire il visitatore, una semplice casa di paese in cui ogni cosa, mobili, quadri, sculture ed oggetti di vita quotidiana, suscitano ricordi ed emozioni.

LA STORIA. La pittrice nonché scultrice e scrittrice, formatasi in ambiente mantovano, ha rilevato dalla famiglia l'abitazione del 17° secolo, decidendo di farne un museo dedicato al padre Raniero. Grazie a ciò l'artista, ha potuto creare un'esposizione permanente di tutti i suoi quadri e le sue sculture.

IL MUSEO. Il museo, comprende cinque stanze e si articola su tre livelli: due per le esposizioni e il terzo riservato ad uno studio per scrivere e dipingere. Nel primo locale, dopo l'ingresso principale, sono esposti alcuni dipinti, sculture lignee e materiale sperimentale, proseguendo si raggiunge il salotto con l'antico focolare secentesco, alle pareti spiccano circa 20 quadri ad olio realizzati dall'artista e ancora sculture ed opere d'arte contemporanea. Altre sculture su legno sono nel piccolo corridoio che porta all'ultima stanza. Qui si trovano oggetti di civiltà contadina come utensili da lavoro e da cucina, alcuni reperiti dalla stessa, altri appartenenti alla famiglia. Tra i tanti anche una scrivania appartenuta a Mussolini nel suo studio di Rimini ed una pipa del Re Vittorio Emanuele III, donatale da un soldato mantovano.

LE PAROLE DELL'ARTISTA.  L'eclettica Maria Petrucci affida ciò che sente e tutti i suoi ricordi a queste opere. "Ogni lavoro - spiega - nasce dalle mie emozioni, da una forte spinta interiore, dall'anima. Ho sempre desiderato essere in qualche modo a servizio degli altri e questo museo mi ha permesso di riuscirci".

ORARI DI APERTURA. E' possibile visitare la Casa Museo Raniero tutti i giorni, possibilmente prenotando un appuntamento al numero telefonico 0765.326248. L'ingresso è gratuito.

di Linda Massari

provincia di Rieti - 10 Maggio 2010

Articolo scritto da Linda Massari
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Eventi&Cultura

Degustazioni, mercatini e mostre: al via due sagre ed una fiera

NAZZANO/FARFA/MONTASOLA – Degustazioni tipiche, mercatini di artigianato e di antiquariato, mostre, e car boot: appuntamenti da non perdere nell’ultima domenica di marzo. Gli eventi di domenica 31 marzo a...

Eventi&Cultura

In piazza San Valentino al via la 47esima ‘Sagra del Frittello’

ROCCANTICA – Torna in piazza San Valentino la “Sagra del Frittello”, giunta quest’anno alla sua 47esima edizione. Domenica 24 marzo, infatti, si svolge il tradizionale evento...

Eventi&Cultura

"Nazzano e la Repubblica Romana del 1849": apre la mostra storico-documentaria

NAZZANO – "Nazzano e la Repubblica Romana del 1849": due giornate per la mostra storico-documentaria organizzata...

Eventi&Cultura

Giornate Fai di Primavera in Sabina, tutti gli appuntamenti

MAGLIANO SABINA – Giornate Fai di Primavera: incontri e visite guidate alle bellezze storiche di Magliano Sabina. Il 23 e il 24 marzo in tutta Italia sarà possibile visitare i tesori storici, monumentali ed archeologici...

Eventi&Cultura

"La fabbrica dei sogni. La biblioteca si fa cinema", parte la seconda edizione

SABINA – Torna per il secondo anno la rassegna "La fabbrica dei sogni. La biblioteca si fa cinema". Il progetto, che toccherà i comuni di Montasola, Stimigliano, Selci e Tarano...