Stampa

ROMA. LA VOCE DELLA LUPA

Troppo Cavani per Zeman, Roma travolta

Il Matador segna tre reti e annienta i giallorossi: al San Paolo finisce 4-1

I sogni di alta classifica della Roma si spengono davanti al Napoli di Edinson Cavani, da oggi nuovo capocannoniere della Serie A con 16 reti, dopo la tripletta di stasera. I giallorossi sono apparsi involuti, forse stanchi dopo la trasferta natalizia negli States. Sicuramente non all’altezza di un Napoli granitico che ha attaccato gli spazi con una facilità disarmante e ha messo a nudo tutte le falle del gioco zemaniano. Mazzarri, in attesa di un sogno proibito chiamato Balotelli, si coccola un Cavani in forma scintillante, che segna la gara all’inizio del primo e del secondo tempo, mette insieme 25 reti in 23 partite e punta dritto al record di sua maestà Diego Maradona, a quota 115. Un giocatore dal valore inestimabile, che De Laurentiis protegge da qualsiasi voce di mercato, compresa quella che lo vorrebbe al Manchester City per 55 milioni di euro. La Roma del San Paolo torna a casa con le ossa a pezzi, ferita nel morale e con diverse nubi minacciose all’orizzonte. Si sa infatti che le squadre di Zeman, durante l’inverno, soffrono sempre di una crisi di gioco e di risultati. Se il buongiorno si vede dal mattino (la Roma non perdeva la prima gara di campionato del nuovo anno solare dal 2005), il tecnico boemo passerà diverse notti insonni, nei prossimi mesi.

LA CRONACA. Tridente mascherato per Mazzarri, che schiera Hamsik alle spalle del duo Cavani-Pandev per un 3-4-1-2 molto offensivo. Zeman preferisce Destro al posto di Osvaldo al centro del suo attacco e ripropone un centrocampo al fosforo con De Rossi, Bradley e Pjanic. Quattro minuti e Cavani mette già sotto la Roma: gran palla filtrante di Pandev per il Matador che insacca da solo davanti a Goicoechea. Giallorossi colpiti a freddo, proprio in quei minuti iniziali che di solito li vedono protagonisti. Ma gli uomini di Zeman si riorganizzano e sfiorano il pari al 31’ con Destro e al 38’ con Pjanic. De Sanctis, in entrambe le occasioni, è decisivo. Ci prova anche Lamela al 44’, ma ancora il portiere del Napoli è attento. Inizia la ripresa e Cavani concede il bis: cross di Zuniga da sinistra, il numero 7 azzurro calcia in maniera stranissima da centro area e inganna Goicoechea. 2-0, gara pressoché conclusa. Al 70’ il tris del campione sudamericano: corner battuto da destra, testa di Cavani e tripletta strepitosa del centravanti uruguaiano. Difesa della Roma immobile, con il solo Burdisso a cercare di ostacolare l’attaccante. Tre minuti dopo, il gol della bandiera romanista firmato Osvaldo, subentrato a Destro: splendida palla filtrante di Pjanic e tocco rapido del numero 9 giallorosso che fulmina De Sanctis. I sogni di rimonta finiscono però al 74’, quando lo stesso Pjanic rimedia il secondo giallo che gli costa l’espulsione. Due colpi di testa di Bradley rischiano di riaprire comunque la gara (77’ e 85’), ma a segnare sono ancora i padroni di casa con un contropiede perfetto concluso da Maggio in rete. 4-1 finale, il Napoli risale al terzo posto, a -7 dalla Juventus e a -2 dal secondo posto della Lazio. La Roma resta ferma a 32 punti e deve guardarsi le spalle dal Milan, distante due sole lunghezze.

TABELLINI E PAGELLE:
- NAPOLI: De Sanctis 7,5, Britos 7, Gamberini 6,5, Campagnaro 7, Inler 7 (dal 20’ st Dzemaili 6), Behrami 7, Zuniga 7, Maggio 7,5, Cavani 9, Hamsik 8 (dal 43’ st Insigne sv), Pandev 7,5 (dal 36’ st Mesto sv). A disp: Colombo, Dossena, El Kaddouri, Donadel, Rosati, Uvili, Fernàndez, Vargas. All.: Mazzarri, 8
- ROMA: Goicoechea 5, Piris 5 (dal 37’ st Florenzi sv), Burdisso, 5, Castan 5, Balzaretti 5, Pjanic 5, De Rossi 5, Bradley 5,5, Lamela 5, Destro 5 (dal 17’ st Osvaldo 6), Totti 5,5. A disp: Stekelenburg, Lobont, Romagnoli, Perrotta, Marquinho, Tachtsidis, Dodò. All.: Zeman, 4,5
- ARBITRO: Paolo Tagliavento, 5,5
- MARCATORI: 4’ pt, 3’ e 25’ st Cavani (N), 27’ st Osvaldo (R), 46’ st Maggio (N)
- NOTE: Spettatori 42.091. Ammoniti De Sanctis, Campagnaro e Maggio (N); Totti (R). Espulso Pjanic (R) al 29’ st per doppia ammonizione. Angoli: 10-7 per la Roma. Recupero: 0’ pt; 5’ st.

di Paolo Gresta

- 07 Gennaio 2013

Articolo scritto da Paolo Gresta
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Sport

"Corri Cures”. Da piazza della Libertà prende il via la corsa podistica di 13 Km

PASSO CORESE – Da piazza della Libertà prende il via la nona edizione della corsa podistica “Corri Cures – Trofeo Car Camper”. Domenica 15 ottobre alle ore 10 parte il...

Eventi&Cultura

Una mattina dedicata allo sport, alla salute e all’inclusione sociale: parte "Sport&Go[al]"

FIANO ROMANO – Bambini, ragazzi e genitori si incontrano tra il Palazzetto dello Sport e il campo sportivo Pertini per la quarta edizione di “Sport&Go[al]”: la mattinata dedicata al...

Sport

Al via il Granfondo Valle del Tevere-Memorial Massimo Gili

FIANO ROMANO – Ai nastri di partenza il Granfondo Valle del Tevere – Coppa Città di Fiano Rom...

Sport

Allo start di partenza la corsa “Il 5.000 degli amici”

PASSO CORESE – Una gara non competitiva serale aperta a tutti, senza limiti di età. Venerdì 21 luglio alle ore 19:30 parte la corsa “Il 5.000 degli amici” organizzata dall’Asd...

Sport

"Beach Volley Cup 2017": sette giorni per il torneo dedicato ai giovani

CASTELNUOVO DI PORTO – “Beach Volley Cup 2017”: all’ombra del palazzo del borgo parte il torneo che vedrà sfidarsi giovani nello sport più amato dell’estate. Le gare si svolgono dal 10 al 16 luglio dalle ore 20 in poi, con partite ogni trent...