Stampa

MOTOGP 2015 - QATAR

Un podio tutto tricolore in Qatar

Rossi vince, davanti alle Ducati di Dovizioso e Iannone. Rimonta di Marquez che chiude quinto dietro a Lorenzo (male Pedrosa)

Tre bandiere italiane sovrastano e colorano il podio del Qatar con Valentino Rossi che dall'alto del primo gradino, dirige “l'Inno di Mameli” che suona e fa emozionare. Il “dottore” di casa Yamaha conquista la prima gara del mondiale MotoGP, seguito dalla coppia Dovizioso-Iannone che tra stupore e divertimento, provoca emozioni forti a tutti coloro che aspettavano il ritorno della“rossa” di Borgo Panigale. Tre italiani, di cui due con la Ducati, sono i protagonisti di una corsa eccezionale, da vedere e rivedere mille volte. Non capitava da quasi 10 anni un podio tutto “made in Italy”, l'ultima volta fu nel 2006 quando in Giappone vinse Capirossi, seguito da Rossi e Melandri. Gioco, partite e incontro, così il motociclismo italiano serve uno “schiaffo” morale a quello spagnolo, a secco di podi nella gara di MotoGP e in tutte le altre categorie di domenica, dopo anni di supremazia assoluta. Marquez esce subito di scena (lungo alla prima curva per evitare un contatto con Smith) e rientra in gara in ultima posizione, rimontando poi come solo i veri campioni sanno fare, fino a tagliare il traguardo con il quinto tempo. Il compagno di squadra Pedrosa non fa nulla di eccezionale, anzi, non entra mai veramente in gara e alla fine si piazza sesto, dietro ad un “indemoniato” Marquez costretto alla rimonta. Problemi seri per Pedrosa che giustificano in parte la brutta prestazione del circuito di Losail: il pilota potrebbe fermarsi per un tempo non definito per un disturbo (sindrome compartimentale) al braccio destro. Ultimo spagnolo “sconfitto” tra i big è stato Jorge Lorenzo, quarto dietro a Iannone che lo ha scavalcato nei giri finali lasciandolo fuori dal podio del Qatar.

ROSSI. Non ci si aspettava molto dal pesarese, ma solo perchè gli anni passano anche per lui e quando vedi che le prove libere non vanno, la qualifica è deludente e la partenza non è delle migliori, non pensi a Valentino Rossi come possibile vincitore. E invece no, lui come al solito stupisce e lascia tutti di stucco, prendendosi il primo posto e tutti i meriti per aver fatto una gara, ma soprattutto una rimonta eccezionale dal decimo al primo posto, come se nulla fosse. Già, quella tranquillità nel fare le cose che solo un genio, o meglio, un vero talento riesce ad avere e Valentino Rossi è questo e tanto altro. Forte di testa e di fisico, nonostante le sue 36 primavere, con un'esperienza e una determinazione che nessuno riesce a spiegare: successo numero 109 in carriera!

DOVIZIOSO. Chiamatelo il “professore” perchè oltre ad essere un eccellente pilota, Dovizioso è riuscito (gran parte del merito va a lui) insieme al team Ducati e a Dall'Igna a creare una moto perfetta e adatta alla sua guida. Una guida pulita, lineare e senza sbavature, proprio quella che si è vista domenica e che ha fatto sognare ed emozionare tutti. Gli ultimi giri fatti di sorpassi e controsorpassi con Rossi sono stati da cardiopalma, e anche se alla fine cede alla “fame di vittoria” del connazionale in Yamaha, la metà degli applausi e dei complimenti vanno a lui, battutto alla prima gara della stagione, ma non vinto.

IANNONE. Partiamo col dire che è il suo primo podio in MotoGP, e già questo sta a significare che se metti talento e moto veloce insieme, il risultato è vincente. Parte subito forte ed è protagonista insieme al suo compagno di squadra di una gara entusiasmante e da podio, ma forse per stanchezza o altro resta a pochi giri dalla fine qualche metro dietro, con Lorenzo, Dovizioso e Rossi davanti. Il coraggio non gli manca e crede nel terzo posto, tanto da avvicinarsi e superare un certo Lorenzo in difficoltà. Alla fine chiude in terza posizione e regala un podio tutto tricolore.

MOTO 2 e MOTO 3. Vittoria di Folger nella classe intermedia, davanti a Simeon e Luthi. Nella Moto 3 è il francese Masbou che trionfa precedendo, di soli 27 millesimi, Enea Bastianini; terzo Danny Kent.

di Daniele Franco

- 31 Marzo 2015

Articolo scritto da Daniele Franco
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Sport

"Corri Cures”. Da piazza della Libertà prende il via la corsa podistica di 13 Km

PASSO CORESE – Da piazza della Libertà prende il via la nona edizione della corsa podistica “Corri Cures – Trofeo Car Camper”. Domenica 15 ottobre alle ore 10 parte il...

Eventi&Cultura

Una mattina dedicata allo sport, alla salute e all’inclusione sociale: parte "Sport&Go[al]"

FIANO ROMANO – Bambini, ragazzi e genitori si incontrano tra il Palazzetto dello Sport e il campo sportivo Pertini per la quarta edizione di “Sport&Go[al]”: la mattinata dedicata al...

Sport

Al via il Granfondo Valle del Tevere-Memorial Massimo Gili

FIANO ROMANO – Ai nastri di partenza il Granfondo Valle del Tevere – Coppa Città di Fiano Rom...

Sport

Allo start di partenza la corsa “Il 5.000 degli amici”

PASSO CORESE – Una gara non competitiva serale aperta a tutti, senza limiti di età. Venerdì 21 luglio alle ore 19:30 parte la corsa “Il 5.000 degli amici” organizzata dall’Asd...

Sport

"Beach Volley Cup 2017": sette giorni per il torneo dedicato ai giovani

CASTELNUOVO DI PORTO – “Beach Volley Cup 2017”: all’ombra del palazzo del borgo parte il torneo che vedrà sfidarsi giovani nello sport più amato dell’estate. Le gare si svolgono dal 10 al 16 luglio dalle ore 20 in poi, con partite ogni trent...