Stampa

GLI AGUZZINI SONO DUE RUMENI DOMICILIATI A GUIDONIA

Lucciole sfruttate sulla Traversa del Grillo: in manette due fratelli

L'operazione dei carabinieri dell'Aliquota Operativa della Compagnia di Monterotondo

MONTEROTONDO - Si facevano mantenere da due giovani rumene che avevano messo sulla strada: sono scattate le manette per due giovani fratelli di Guidonia Montecelio. I carabinieri li hanno sorpresi mentre lasciavano sulla strada della Traversa del Grillo le due ragazze. Dovranno rispondere di favoreggiamento con l'aggravante del vincolo familiare e di sfruttamento della prostituzione. 

IL FATTO. I carabinieri dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Monterotondo, dopo alcuni servizi di osservazione, pedinamento e controllo, anche in abiti civili, hanno arrestato due fratelli, entrambi di nazionalità rumena. Si tratta del 26enne M. V. e del 28enne C. V., domiciliati a Guidonia Montecelio. I due sono stati sorpresi dai militari mentre accompagnavano lungo la strada della Traversa del Grillo, che congiunge Monterotondo a Capena, due connazionali: una 26enne ed una 20enne. Sembrerebbe tra l'altro che la più grande delle due fosse anche sentimentalmente legata ad uno dei suoi aguzzini. Oltre quindi al favoreggiamento, l'aggravante del vincolo familiare. Le dichiarazioni delle due donne sfruttate, poi, hanno contribuito anche alla formulazione dell'ipotesi dello sfruttamento: i due malviventi, infatti, si facevano mantenere completamente dalle due connazionali. I due uomini sono stati trasferiti nel carcere di Rebibbia a Roma, dove resteranno a disposizione dell'autorità giudiziaria di Tivoli.

di Gioia Maria Tozzi

Monterotondo - 17 Marzo 2012

Articolo scritto da Gioia Maria Tozzi
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

1.

Gentile Massimo,
non credo sia il fatto di fare finta di niente...già che le forze dell'ordine riescano, nonostante i tagli e le unità a disposizione, a fronteggiare le emergenze e a sbattere questi individui dietro le sbarre credo sia un forte risultato.
Purtroppo i malviventi sono sia stranieri che italiani...dico purtroppo perchè vedere l'età di queste ragazze oggi mi ha fatto male, sono giovanissime e già hanno vissuto la strada, la violenza e lo sfruttamento.
La ringrazio per il suo commento che mi ha dato modo di dire la mia su questo increscioso fatto di cronaca,
il direttore responsabile
Gioia Maria Tozzi

Commento inviato il 17-03-2012 da Gioia Maria Tozzi

2.

su 5 episodi di cronaca notavo che 4 sono a carico di Rumeni....eppure facciamo tutti finta di niente...

Commento inviato il 17-03-2012 da massimo

Cronaca

Impedisce ai genitori di rientrare in casa. In manette il figlio

MONTOPOLI DI SABINA – Pregiudicato impedisce ai genitori di rientrare in casa. Dopo averli insultati ha inveito contro di loro davanti ai carabinieri: per il 37enne sono scattate le manette...

Cronaca

Si denuda davanti ad una donna e la insegue. I carabinieri lo arrestano

MORLUPO – Esce da casa e trova un uomo seminudo che scavalca la recinzione e la insegue...

Cronaca

Controlli a tappeto dell’Arma nel territorio: sei persone nei guai

PALOMBARA SABINA/FONTE NUOVA – Due arresti, tre segnalazioni e una denuncia in diversi interventi dell’Arma nel territorio. A Palombara Sabina in...

Cronaca

Furto in villa. I carabinieri arrestano tutta la banda

RIGNANO FLAMINIO – Tentano il furto in villa con un piano studiato da tempo ma vengono fermati dai carabinieri. E’ finita male per una banda composta da due albanesi ed un rumeno che hanno tentato il colpo...

Cronaca

Insegue la compagna in strada armato di coltello: in manette un 42enne

PALOMBARA SABINA – Insegue la compagna in strada armato di coltello. I carabinieri intervengono, lo disarmano e lo arrestano. La donna ha poi rifer...