Stampa

UN LIBRO PER AMICO

“L’ottava vibrazione”: gli uomini e l’Africa

Il nuovo romanzo di Carlo Lucarelli: una storia di uomini e delle loro ossessioni

Ho sempre avuto l'intima convinzione che, in fatto di libri o di musica, il libero arbitrio non c'entri nulla o quasi. Mi spiego. Sono convinto sia capitato un po' a tutti di trovarsi in uno stato d'animo particolare di gioia, tristezza, malinconia, ed di imbattersi "per caso" in una canzone che riesce a rispecchiare esattamente quella speciale condizione della nostra anima. Le parole, il ritmo, la melodia di quella determinata canzone riescono a toccare le nostre corde più profonde. Questo per la musica, e per quanto riguarda i libri? Credo, e ne sono fermamente convinto, che valga lo stesso principio: sono i libri a trovare noi e non viceversa.

IL ROMANZO "L'OTTAVA VIBRAZIONE". "L'ottava vibrazione", romanzo di Carlo Lucarelli, è arrivato così, per caso, quando cominciavo a pensare di aver perso il gusto della lettura, gioia intima da sempre, tradita da internet e dalle sue tentazioni. Dopo una piccola serie di libri letti e subito dopo dimenticati, amici infedeli che non mantengono le promesse sperate, è arrivato "L'ottava  vibrazione" che comincia così: "Tutte le volte che si allentava il nodo della cravatta, il signor Cappa batteva l'unghia del pollice contro la superficie inamidata del colletto"... da lì in poi il romanzo è uno splendido ritratto dell'Africa e degli uomini che l'hanno amata e posseduta e che, soprattutto, ne sono stati posseduti. La bellezza di un romanzo credo sia nelle emozioni che riesce a regalare, nei sogni che riesce a farci vivere, e "L'ottava vibrazione" tra le sue pagine ci dona più di un sogno e più di un'emozione, ci cattura con lo stile fluido ed intrigante proprio del suo autore.

LA TRAMA. La storia è una storia di uomini e delle loro ossessioni. È la storia di Vittorio Cappa, commesso coloniale che si dedica alla "Magia", arte sopraffina a cui, da sempre, il popolo italiano si applica con costanza e capacità eccelse, arte che consiste nel far scomparire magicamente tutto quello che dai magazzini reali (leggi bene pubblico) si può far scomparire senza lasciare traccia. Vittorio fa la Magia ma poi è la magia a possedere lui, la magia dell'amore e dell'ossessione per Cristina, a sua volta moglie e vedova assassina di suo marito Leo, ricco e ossessionato dalla terra d'Africa. È la storia del capitano Branciamore, posseduto dall'amore per la sua donna, la sua "Madama", l'Altra Donna, visto che la prima, quella legalmente sposata, è in Italia, lontana da quella terra, ma soprattutto dal suo cuore. È la storia del Brigadiere Serra, dei Carabinieri Reali, che si mette in aspettativa, si arruola e si fa spedire in Africa per inseguire e smascherare la sua ossessione, un assassino di bambini, un assassino che per lui ha il volto dell'inetto Maggiore Flaminio, ossessionato dal sangue, quello degli innocenti. Altre storie di uomini si intrecciano intorno ai personaggi, i quali assumono, di volta in volta,  il ruolo di protagonisti o comprimari, e Lucarelli è il regista magistrale di questo spettacolo. Sullo sfondo, incombente, la disfatta di Adua del 1896 nella quale morirono circa 7.000 italiani e che rappresentò, per molti anni, la fine dell'imperialismo italiano in Africa. Ma a dominare il romanzo è soprattutto l'Africa, e sembra quasi di sentirne gli odori e di respirarne lo spirito, quello che possiede gli uomini e che ne diventa l'ossessione.

UN LIBRO CHE "NON TRADISCE". Bravo Lucarelli a raccontarlo e un grazie per averci regalato un nuovo amico, che non ha tradito. E se non bastasse: ..."All'inizio è ancora notte. Non si può dire che sia buio, perché la luna piena stende attorno una luce biancastra che si spalma sulle montagne come un velo luminoso. Si vede quasi come se fosse giorno, ma un giorno strano, di quelli che ci sono nei sogni, tutto più lucido, più chiaro, non più netto, più allucinato"... da leggere, fino all'ultima parola dell'ultimo capitolo.

Titolo: "L'ottava vibrazione"
Autore:  Carlo Lucarelli
Genere:  Romanzo storico
Editore: Einaudi
Pagine:  450
Prezzo:  19,00 €  
 

- 25 Giugno 2009

Roberto Grande

Articolo scritto da Roberto Grande
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

1.

Ciao Grande

Commento inviato il 25-07-2009 da eli

2.

Hello!!! My name is Teodora,im dentist in Bucharest.I cant speak italian,but i understand it very well..so i'd like to say that is a wonderful site...the articles are interesting are well done...Wish you all succes in future!!!

Commento inviato il 27-06-2009 da TEODORA TUTUIANU

Eventi&Cultura

"Liberi sulla Carta": al via la nona edizione della Fiera dell'Editoria Indipendente

FARFA – Parte la nona edizione della Fiera dell'Editoria Indipendente "Liberi sulla Carta". Il borgo sabino ospita, dal 15 al 17 settembre, stand di editori, presentaz...

Eventi&Cultura

Incontri, presentazioni, letture e laboratori: parte “Una Montagna di Libri”

SANT’ORESTE – Incontri letterari e laboratori: parte la prima edizione del festival della letteratura “Una Montagna di Libri”. Il 17 e il 18 giugno nel centro storico si svolge l’evento organizzato dalla Pro loco con il...

Eventi&Cultura

Pane, acqua e letteratura al centro del quinto festival “Un Fiume di Storie”

NAZZANO – Cinque giornate tra cultura e natura: parte la quinta edizione del festival delle letterature e delle scienze “Un fiume di Storie”. Il ric...

Eventi&Cultura

“Minerva” e “L’ultimo bunker”: partono le presentazioni dei libri

MONTOPOLI DI SABINA/SANT’ORESTE – Due libri protagonisti del week end. Il 2 aprile a Montopoli di Sabina sarŕ presentato il libro “L’ultimo bunker” e il 1 aprile a Sant’Oreste il romanzo “Minerva”. Saranno presenti gli autori...

Eventi&Cultura

"Marta Russo, il mistero della Sapienza": Valentini presenta il suo libro-inchiesta

SANT’ORESTE – Quarto appuntamento con la rassegna culturale “Incontriamoci al Museo”. Sabato 4 marzo alle ore 16:30, nel Museo del Soratte, č in programma la presentazione del libro-inchiesta...