Stampa

TRADIZIONI NATALIZIE

L'albero di Natale

L’origine delle decorazioni: l’albero di Yule

Dite la verità, quand'eravate piccoli, quante decorazioni dell'albero di Natale avete rotto? Nelle famiglie, viene sempre il momento di tirare giù la scatola con gli addobbi, dove le preziose sfere di vetro, gli angioletti, le stelline e quant'altro sono incartati e messi al riparo dalla manine avide dei bambini i quali, appena  vedono lo scatolone, ci si tuffano sopra ed iniziano a scartare felici.

LE DECORAZIONI: LA LORO ORIGINE. Decorare l'albero natalizio, meglio metterci anche dei dolci o qualche pupazzetto di cioccolata, è un rituale gioioso che a grandi e piccoli piace tanto e che ha un'origine antichissima. Migliaia di anni fa, presso i Celti, ogni mese era posto sotto la protezione di un albero, ma vi erano dei giorni speciali che avevano un albero dedicato.  Il 24 dicembre, al centro dei  festeggiamenti c'era l'abete, l'albero della nascita, dono della benevolenza divina e simbolo d'immortalità (da qui la consuetudine di piantare un albero quando nasce un bambino). Al solstizio d'inverno il grande dio germanico Odino veniva rappresentato da un abete verde ornato di spighe ed esaltato con il nome di Yule.

LA TRADIZIONE PAGANA E QUELLA CRISTIANA. Quando i missionari iniziarono ad annunciare il Vangelo presso i popoli germanici, adattarono alla tradizione cristiana molti simboli e feste locali. La festa di Yule venne quindi trasformata nel Natale, mantenendo però alcune delle sue tradizioni originarie.

L'ALBERO DI YULE. Fra i simboli moderni del Natale che parrebbero derivare da Yule vi è anche l'uso decorativo del vischio e dell'agrifoglio. I sempreverdi sono un elemento fondamentale delle celebrazioni del solstizio invernale perché l'albero sempreverde, che conserva le foglie tutto l'anno, è un simbolo della persistenza della vita anche nel freddo e nell'oscurità dell'inverno. L'albero di Yule rappresentava anche la fortuna ed era il simbolo della fertilità dell'anno che sarebbe arrivato, un buon auspicio per ogni famiglia. Ancora oggi, nei Paesi nordici, il tradizionale abete decorato o albero di Natale è chiamato Yule e "albero di Yule".

di Fabiana Chini

- 21 Dicembre 2009

Articolo scritto da Fabiana Chini
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Eventi&Cultura

Arriva la Befana. L’Epifania 2017 in diciannove eventi

VALLE DEL TEVERE/SABINA – Concerti, stand, animazione, degustazioni e rappresentazioni del Presepe Vivente per celebrare l’Epifania. Dal...

Eventi&Cultura

Nel Castello Ducale arriva la “Befana di Solidarietà”

FIANO ROMANO – Nel Castello Ducale arriva la “Befana di Solidarietà” organizzata dall’associazione “In difesa di Abele” in collaborazione con il comune e la Pro loco. Venerdì 6 gen...

Eventi&Cultura

Nel borgo il percorso canoro itinerante “Ricantiamo la Pasquarella”

MONTASOLA – “Ricantiamo la Pasquarella”: nel centro storico rivive la tradizione canora itinerante legata alla Vigilia dell’Epifania. Giovedì 5 gennaio, infatti, si svolge...

Eventi&Cultura

Nei vicoli dell’Abbazia al via la Sacra Rappresentazione della Nascita

FARFA – Per il terzo anno il borgo ospita l’evento “I Re Magi a Farfa”. Giovedì 5 gennaio, infatti, sono in programma cerimonie religiose e la Sacra Rappresentazione della Natività con...

Eventi&Cultura

Palazzetto Borghese apre le porte a “Il Percorso dei Presepi"

MORLUPO – Un percorso dedicato al presepe arricchito da visite guidate, letture e musica. Dal 18 dicembre al 6 gennaio, nel Palazzetto Borghese, apre la seconda edizione de “Il Percorso dei Presepi”...