Stampa

SPECIALE UEFA EURO 2012

Schiacciati anche i tedeschi, l’Italia ora sogna il titolo

Contro la Germania finisce 2-1. Prandelli azzecca tutto. Domenica in finale sfida alla Spagna

Sarà retorica, ma sembrava davvero di rivedere la semifinale del Mondiale 2006: Italia perfetta, Germania in evidente stato confusionale che per l’ennesima volta, contro gli azzurri, sbaglia clamorosamente partita. Il 2-1 finale è un risultato bugiardo: l’Italia ha impartito un’autentica lezione di calcio ai tedeschi, ha creato tantissime palle-goal, ha tenuto in pugno il gioco per tutti i 90 minuti. E ha finalmente trovato il miglior Mario Balotelli di sempre, autore della doppietta che vale la finale di domenica contro i campioni d’Europa e del Mondo della Spagna. Una squadra, quella azzurra, che gira come un orologio attorno ad Andrea Pirlo, vero dominatore del centrocampo e faro irrinunciabile dell’idea di gioco di Prandelli. Un gruppo su cui nessuno, alla vigilia di questo Europeo, avrebbe scommesso un centesimo e che adesso si gioca la corona di squadra più forte del continente contro i campioni in carica. Con Balotelli in forma eccezionale, Cassano finalmente decisivo e un Pirlo da Pallone d’Oro, l’Italia può davvero stupire tutti per l’ennesima volta.

LA CRONACA. 4-3-1-2 per l’undici di Prandelli, con Pirlo vertice basso del rombo di centrocampo, De Rossi e Montolivo larghi e Marchisio a supporto del tandem Cassano-Balotelli. Löw schiera una Germania “classica” coi 4 dietro, Schweinsteiger e Khedira in mezzo al campo a dettare i tempi e il trio Özil-Kroos-Podolski a supporto di Mario Gomez. Primo quarto d’ora di studio con un brivido al 6’, quando Pirlo salva sulla linea una conclusione ravvicinata di Hummels. Poi è l’Italia a prendere in mano il gioco e a costringere i tedeschi a correre dietro al pallone. Montolivo ci prova al 17’ dal limite, imitato un minuto dopo da Cassano. Ma è al 20’ che gli azzurri sferrano il primo, pesantissimo colpo: magia di Cassano in mezzo a due avversari sul lato corto dell’area di rigore, cross vellutato in mezzo dove Balotelli sovrasta il suo marcatore diretto e insacca di testa il gol del vantaggio. La Germania è tramortita, non ha ancora capito cosa sta succedendo. Özil e Khedira ci provano da lontano al 26’ e al 34’ ma Buffon è concentratissimo e non si lascia sorprendere. Il colpo del K.O. arriva al minuto 36: Montolivo prende palla al limite della sua area, avanza indisturbato a centrocampo dove fa partire un lancio millimetrico per Balotelli. Il fuorigioco non scatta e Super Mario parte come un proiettile verso Neuer, arriva al limite dell’area tedesca e lascia partire un missile che si insacca sotto l’incrocio e per poco non butta giù la porta. E’ il delirio: nello stadio i pochi tifosi italiani ammutoliscono quelli teutonici, di gran lunga superiori numericamente. Balotelli toglie la maglia e mostra i muscoli di un’Italia assoluta dominatrice, la panchina schizza in piedi a urlare di gioia. E’ il 36’ e gli azzurri sono già avanti di due goal. Impensabile, per chiunque. Nella ripresa Löw inserisce Klose per un inesistente Mario Gomez e Reus per Podolski e la Germania si scuote un po’: Lahm e due volte Reus impensieriscono Buffon da distanza ravvicinata. Prandelli allora infoltisce ulteriormente il centrocampo con l’innesto di Diamanti per Cassano e Thiago Motta per uno stanco Montolivo. Poi gli azzurri hanno almeno altre tre limpidissime occasioni per segnare il terzo gol, ma Marchisio (due volte) e infine Di Natale (subentrato a Balotelli) divorano delle ottime possibilità di “ammazzare” la partita. Il mini assedio finale della Germania porta solo a un rigore (assai dubbio) trasformato da Özil al 91’ per fallo di mano di Balzaretti in area. Improbabile che i tedeschi avrebbero potuto segnare in un altro modo, oggi. Finisce la partita, i favoritissimi panzer tornano di nuovo a casa per mano azzurra, Prandelli abbraccia tutti e tutti abbracciano Prandelli, vero artefice di una squadra che, dalla batosta rimediata contro la Russia ad oggi, si è trasformata da cocente delusione in orgoglio nazionale. Tra l’Italia e il titolo adesso c’è solo la Spagna. E come ha detto il tecnico azzurro, il sogno comincia adesso.

TABELLINI E PAGELLE:
- GERMANIA (4-2-3-1): Neuer 5, Boateng 5 (dal 26’ s.t. Muller sv), Hummels 5, Badstuber 4,5, Lahm 5 Schweinsteiger 6, Khedira 6 Özil 5, Kroos 4,5, Podolski 4,5 (dal 1’ s.t. Reus 6); Gomez 4 (dal 1’ s.t. Klose 5,5). A disposizione: Wiese, Zieler, Mertesacker, Howedes, Schmelzer, Gundogan, Schurrle, Bender, Gotze. CT: Löw 4
- ITALIA (4-3-1-2): Buffon 7, Balzaretti 7, Barzagli 7, Bonucci 7,5, Chiellini 7, Marchisio 7,5, Pirlo 8,5, De Rossi 8, Montolivo 7 (dal 18’ s.t. Thiago Motta 6,5), Balotelli 9 (dal 25’ s.t. Di Natale 6,5), Cassano 8 (dal 12’ s.t. Diamanti 7). A disposizione: De Sanctis, Sirigu, Ogbonna, Giaccherini, Nocerino, Borini, Giovinco. CT: Prandelli 9
- ARBITRO: Lannoy (Fra) 7
- MARCATORI: Balotelli (I) al 20’ e 36’ p.t.; Özil (G) su rigore al 47’ s.t.
- NOTE: Ammoniti Balotelli, Bonucci, De Rossi, Thiago Motta. Recupero: 1’ p.t., 4’ s.t.

di Paolo Gresta

- 29 Giugno 2012

Articolo scritto da Paolo Gresta
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Sport

"Corri Cures”. Da piazza della Libertà prende il via la corsa podistica di 13 Km

PASSO CORESE – Da piazza della Libertà prende il via la nona edizione della corsa podistica “Corri Cures – Trofeo Car Camper”. Domenica 15 ottobre alle ore 10 parte il...

Eventi&Cultura

Una mattina dedicata allo sport, alla salute e all’inclusione sociale: parte "Sport&Go[al]"

FIANO ROMANO – Bambini, ragazzi e genitori si incontrano tra il Palazzetto dello Sport e il campo sportivo Pertini per la quarta edizione di “Sport&Go[al]”: la mattinata dedicata al...

Sport

Al via il Granfondo Valle del Tevere-Memorial Massimo Gili

FIANO ROMANO – Ai nastri di partenza il Granfondo Valle del Tevere – Coppa Città di Fiano Rom...

Sport

Allo start di partenza la corsa “Il 5.000 degli amici”

PASSO CORESE – Una gara non competitiva serale aperta a tutti, senza limiti di età. Venerdì 21 luglio alle ore 19:30 parte la corsa “Il 5.000 degli amici” organizzata dall’Asd...

Sport

"Beach Volley Cup 2017": sette giorni per il torneo dedicato ai giovani

CASTELNUOVO DI PORTO – “Beach Volley Cup 2017”: all’ombra del palazzo del borgo parte il torneo che vedrà sfidarsi giovani nello sport più amato dell’estate. Le gare si svolgono dal 10 al 16 luglio dalle ore 20 in poi, con partite ogni trent...