Stampa

DAL 2 AL 3 MAGGIO SI TERRA' LA MANIFESTAZIONE

Storia, arte, sapori e tradizioni popolari in onore di Sant'Adamo

L'iniziativa torna dopo dieci anni con un ricco programma

CANTALUPO IN SABINA -  Profumo di natura, sapori e storia: questi i segreti della "Festa di Sant'Adamo", che si svolgerà domenica 2 e lunedì 3 maggio, dalle ore 10 fino al tramonto. L'evento è stato promosso dall'assessorato alla Cultura e al Turismo del comune di Cantalupo in Sabina in collaborazione con varie associazioni culturali locali: l'associazione "Teatro delle condizioni avverse" , l'associazione "Opus in fabula", l'associazione "Organetti del Soratte" e il "Progetto Lodomaccanto" dei "Milleottopeth" e del centro ricreativo per anziani.

IL PROGRAMMA. La manifestazione avrà luogo domenica 2 maggio dalle ore 10 con il mercato di merci e bestiami, la mostra dei prodotti di agricoltura biologica e  la vendita alimentare a "Km 0" , con degustazione dei prodotti tipici Sabini. Il programma proseguirà alle ore 10.30 con la colazione tradizionale, proseguendo poi alle ore 11 con l'apertura della mostra fotografica sul "Mondo Rurale" di Lorenzo Ballanti. Alle ore 12.30 ci sarà l'apertura dello stand gastronomico che offrirà ai partecipanti la possibilità di pranzare sul prato con un appetitoso menù della tradizione contadina a base di prodotti biologici e locali. Soltanto alle ore 14.30 sarà possibile vivere la "Gara del ruzzolone". Alle ore 16.30 si terrà la presentazione del progetto di restauro della chiesa rurale di Sant'Adamo a cura dell'architetto Sonia De Angelis . Dalle ore 17 alle 18 sarà possibile assistere agli spettacoli teatrali organizzati dalle varie associazioni culturali. Inoltre, durante la giornata, sarà possibile fare passeggiate a piedi e a cavallo per i sentieri della valle di Sant'Adamo. La manifestazione proseguirà il giorno seguente, dalle ore 9 alle 13, con la consueta fiera di Sant'Adamo. Alle ore 9.30 è prevista una visita guidata storica e naturalistica del sito e della valle di Sant'Adamo con i bambini delle scuole (infanzia e primaria) di Cantalupo in Sabina in collaborazione con il Centro Ricreativo per Anziani, che si farà carico di raccontare storie, racconti, aneddoti per tramandare la memoria storica e popolare di questa festa. Alle 10.30 ci sarà la colazione tradizionale. L'evento si concluderà alle ore 11 con la preghiera e la benedizione del sito di Sant'Adamo.

L'EVENTO.  La "Festa di Sant'Adamo" ha lo scopo di  focalizzare l'attenzione su un sito archeologico, Colle San Giovanni, su cui si trova la piccola chiesa di Sant'Adamo, che nei decenni passati ha rappresentato la meta fissa di un cammino religioso, artistico e archeologico molto importante per tutto il territorio sabino. Non a caso la stessa amministrazione comunale si è riproposta l'obiettivo di ripristinare quella che per il territotio è sempre stata una delle feste più rappresentative e caratteristiche. La "Festa di Sant'Adamo", che da circa dieci anni è rimasta nell'ombra a causa del cambiamento dell'economica locale e della qualità della vita, ormai mirata più che altro al pendolarismo che all'allevamento e all'agricoltura, rinasce e si rinnova dando l'opportunità a coloro che non l'hanno conosciuta prima di vivere un'avventura densa di storia locale.

ALCUNE CURIOSITA' STORICHE. A sud del Castrum Cantalupi (Cantalupo in Sabina), presso Colle San Giovanni, sorge la piccola chiesa di Sant' Adamo menzionata tra le cappelle del territorio nelle pergamene del 1150. In origine era una cappella costruita sulla tomba di un eremita che visse santamente presso le rovine di una villa imperiale romana, posta ai piedi della collina. Adamo operò miracoli in vita e dopo la sua morte fu, per questo, proclamato santo dal popolo. La cappella eretta sulla sua tomba, fu ampliata nel secolo XV, e venne costruita l'attuale chiesa, a navata unica con abside semicircolare ed adornata, nel suo interno, con affreschi tutt'ora in parte conservati.
Il popolo di Cantalupo lo venera da sempre e ne celebrava la festa il 3 maggio, portando in processione la sua statua. Alla festa era abbinata la fiera franca, concessa da Pio IX in data 09/XII/1846. La fiera ha avuto luogo ogni anno nel giorno della festa di sant'Adamo.

PER INFORMAZIONI. Per maggiori informazioni è possibile contattare i numeri telefonici 0765.514031 oppure 334.6588627.

di Fabiola Cianci

provincia di Rieti - 29 Aprile 2010

Articolo scritto da Fabiola Cianci
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Eventi&Cultura

Mercatini e concerti aspettando il Natale!

VALLE DEL TEVERE/SABINA – Diciassette appuntamenti in quindici comuni aspettando il Natale...

Eventi&Cultura

Mercatini di Natale e percorsi enogastronomici per il Ponte della Immacolata-dal 7 al 9 dicembre 2018

SABINA/VALLE DEL TEVERE – Mercatini di Natale, percorsi enogastronomici, sagre ed eventi per...

Eventi&Cultura

Artigiani, artisti e specialisti dello street food danno il via al Natale 2018

FARA/CASTELNUOVO/FONTE NUOVA/GRECCIO/CAPENA – Artigiani, artisti e specialisti dello street food al lavoro nel week end per dare il via al Natale e...

Eventi&Cultura

Percorsi enogastronomici e mercatini in due borghi sabini

MONTENERO SABINO/FARFA – In Sabina due proposte per scoprire le bellezze storiche ed enogastronomiche del territorio. Domenica 25 novembre sono in programma due eventi...

Eventi&Cultura

Vini e sapori nel percorso “Il Giorno di Bacco” al Castello Savelli

PALOMBARA SABINA – A Castello Savelli e nel centro storico torna il percorso dedicato al vino e alle degustazioni. Domenica 18 novembre parte...