Stampa

LA MANIFESTAZIONE SI TERRA' DOMENICA 8 MAGGIO

Al via i festeggiamenti in onore di Sant’Adamo tra religione, arte, storia e cultura popolare

L'evento è stato promosso dall'assessorato alla Cultura e al Turismo del comune di Cantalupo in Sabina in collaborazione con varie associazioni culturali locali

CANTALUPO IN SABINA - Giochi popolari, sapori di una volta e visite naturalistiche in occasione della "Festa di Sant'Adamo". Domenica 8 maggio, infatti, in località Sant'Adamo S.S. 313 al km 19, si svolgerà l'evento dalla colazione fino alla cena.

IL PROGRAMMA. La festa avrà inizio alle ore 10 con una colazione tradizionale e si proseguirà per tutta la mattina con una serie di degustazioni di prodotti tipici sabini fino alle ore 13 quando verrà aperto lo stand gastronomico, dove verranno serviti menù di tradizione contadina con prodotti biologici e locali. Dal pomeriggio poi, a disposizione di tutti i partecipanti un ricco menù artistico a base di giochi popolari, dibattiti, concerti, mostre, visite naturalistiche a tanto altro.

LA FESTA DI SANT'ADAMO. La "Festa di Sant'Adamo" ha lo scopo di riportare l'attenzione su un sito archeologico, Colle San Giovanni, su cui sorge la piccola chiesa di Sant' Adamo che è stato, nei decenni passati, crocevia di un cammino religioso e archeologico-artistico molto importante per tutto il territorio sabino. L'amministrazione comunale di Cantalupo e le associazioni si sono poste come obiettivo primario quello di ripristinare una delle feste popolari più sentite dalla gente sabina, modulandola alle esigenze dei tempi moderni senza snaturare i principi e la storia che l'hanno tenuta in vita per tanti anni. La piccola chiesa di Sant'Adamo costruita sulla tomba di un eremita e menzionata tra le cappelle del territorio nelle pergamene del 1150, deve il suo nome appunto ad Adamo, un uomo che operò miracoli in vita e dopo la sua morte fu, pertanto, proclamato Santo dalla voce popolare. La popolazione di Cantalupo venera da sempre Sant'Adamo e ne celebrava la festa il 3 maggio, portando sia in processione la statua del Santo che organizzando una fiera di prodotti e bestiame locale. Da circa un decennio però, a causa del cambiamento di tendenza economica e della qualità della vita, volta più al pendolarismo che all'allevamento e all'agricoltura, i festeggiamenti non sono più stati realizzati. Grazie all'amministrazione ed alle associazioni del territorio, la festa rinasce e si rinnova per soddisfare i gusti sia dei più nostalgici che di coloro che non l'hanno conosciuta prima.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI. Per ulteriori informazioni utili è possibile contattare i numeri telefonici 0765.514031 oppure 329.2149743.

di Manuela Tranquilli

provincia di Rieti - 07 Maggio 2011

Articolo scritto da Manuela Tranquilli
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Eventi&Cultura

Ponte dell’Immacolata tra mercatini e percorsi enogastronomici

SABINA/VALLE DEL TEVERE – Mercatini di Natale, percorsi enogastronomici, sagre ed eventi per...

Eventi&Cultura

Artigiani, artisti e specialisti dello street food danno il via al Natale 2018

FARA/CASTELNUOVO/FONTE NUOVA/GRECCIO/CAPENA – Artigiani, artisti e specialisti dello street food al lavoro nel week end per dare il via al Natale e...

Eventi&Cultura

Percorsi enogastronomici e mercatini in due borghi sabini

MONTENERO SABINO/FARFA – In Sabina due proposte per scoprire le bellezze storiche ed enogastronomiche del territorio. Domenica 25 novembre sono in programma due eventi...

Eventi&Cultura

Vini e sapori nel percorso “Il Giorno di Bacco” al Castello Savelli

PALOMBARA SABINA – A Castello Savelli e nel centro storico torna il percorso dedicato al vino e alle degustazioni. Domenica 18 novembre parte...

Eventi&Cultura

Laboratori di archeologia sperimentale al via al Lucus Feroniae

CAPENA – Tredici incontri con l’archeologia al Lucus Feroniae. Dal 18 novembre al 15 dicembre 2019, nell'Antiquarium Lucus Feroniae, si svolgono tredici laboratori di archeologia...