Stampa

DAL CONVEGNO ECCLESIALE

Finalmente una Diocesi a braccia aperte!

Il Vescovo Romano Rossi spalanca le porte delle parrocchie

CIVITA CASTELLANA - Convegno ecclesiale diocesano: la Diocesi di Civita Castellana apre le braccia attraverso un progetto pastorale di comunione e di crescita della parrocchie. Sabato 17 ottobre, infatti, presso la chiesa della Sacra Famiglia di Nepi, il Vescovo Romano Rossi ha illustrato le linee guida della pastorale che è necessario rilanciare in modo profondo e partecipato tenendo lo sguardo fisso su Gesù e sul Suo amore per l'umanità.

IL CONVEGNO. Il convegno è iniziato con la conferenza tenuta del professor Filippo Serafini, che, citando la prima Lettera di San Paolo ai Corinzi, ha tracciato un ritratto della Chiesa Corpo di Cristo che agisce nel mondo mediante i differenti doni elargiti dallo Spirito Santo ai suoi membri perché operino nella fede, nella speranza e nella carità, insistendo sul primato della carità e della necessità di agire nell'amore.

L'INTERVENTO DEL VESCOVO. I lavori del convegno sono proseguiti con la relazione del  Vescovo Rossi sul tema "Comunione per la missione - verso un progetto pastorale per la nostra Chiesa". La Chiesa vive di Gesù, lo annuncia e lo dona attraverso le sue molteplici attività e ciò richiede una fedeltà necessaria e difficile, una dedizione all'apostolato generosa e lucida.

IL CAMMINO PASTORALE ATTENTO AI BISOGNI DELLE COMUNITA'. Bisogna scegliere di camminare insieme con un progetto pastorale di ampio respiro. L'annuncio nella società attuale richiede un'attenta analisi, illuminata dalla Parola di Dio, dei bisogni fondamentali delle comunità nelle quali sono inserite le parrocchie e l'individuazione delle strategie più adatte per andare loro incontro. E' necessario raggiungere tutte le persone nelle condizioni concrete in cui vivono.

L'IMPEGNO DEGLI OPERATORI PASTORALI. Perciò sono richieste agli operatori pastorali che s'impegnano  nelle parrocchie la preghiera, l'umiltà e un modo unico d'intendere la Chiesa nella sua realtà, da Gesù fino al Concilio Vaticano II.

LA PARTECIPAZIONE DEI FEDELI. A tal fine è anche necessario ampliare la partecipazione dei fedeli alla vita delle comunità parrocchiali perché è un compito loro proprio vivere in esse e lasciarsi plasmare dal Vangelo, oltre che una necessità pastorale.

L'IMPORTANZA DEI CONSIGLI PASTORALI PARROCCHIALI. Da questo l'importanza di Consigli Pastorali Parrocchiali attivi ed efficaci, che operino in comunione con il progetto diocesano  a servizio della popolazione e  in modo accogliente.

GLI IMPEGNI DI CRESCITA. Momenti privilegiati di formazione saranno le catechesi vicariali tenute dal Vescovo e le catechesi parrocchiali, alle quali sono tutti invitati al fine di approfondire l'identità della Chiesa e del Suo servizio. Nell'ultima fase del convegno si sono svolti i lavori di gruppo.

di Fabiana Chini

Civita Castellana - 22 Ottobre 2009

Articolo scritto da Fabiana Chini
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Per l'anima

Il Vangelo di domenica 12 agosto 2018

I giudei si misero a mormorare perché aveva detto: io sono il pane disceso dal cielo, il pane della vita. Dio è disceso dal cielo, il mondo ne è gravido. È dentro di te, intimo a te come...

Per l'anima

I messaggi del mese di luglio 2018 della Regina della Pace

"Cari figli! Dio mi ha chiamata per condurvi a Lui, perché Lui è la vostra forza. Perciò vi invito a pregarLo e a fidarvi di Lui, perché Lui è il vostro rifugio da ogni male che sta in agguato e porta le anime lontano dalla grazia e dalla gioia alla quale...

Per l'anima

Il Vangelo di domenica 5 agosto 2018

Credere è come mangiare: chi di noi passando vicino a un panificio non è affascinato dal profumo che emana? Siamo conquistati dalla croccantezza della crosta come dalla...

Per l'anima

Il Vangelo di domenica 29 luglio 2018

Davanti a Dio siamo più propensi a fare obiezioni che a fidarci. Forse perché le proposte di Dio contengono una dose imprevista di irresponsabilità. Il Dio del rischio e della...

Per l'anima

Il Vangelo di domenica 22 luglio 2018

La pastoralità di Cristo nei nostri confronti si esercita per mezzo del ministero degli apostoli, che la scorsa Domenica abbiamo visto partire provvisti della sola assistenza della...