Stampa

CONVEGNO ECCLESIALE 2010

L’emergenza educativa e l’impegno della chiesa sabina

La due giorni organizzata dalla Diocesi di Sabina Poggio Mirteto

MONTEROTONDO - La tradizione educativa della Chiesa e il recupero del suo potenziale al centro del convegno ecclesiale. Si svolgerà il 18 e il 19 settembre prossimi, presso il Centro Pastorale della parrocchia di Gesù Operaio, infatti, il convegno ecclesiale della Diocesi di Sabina Poggio Mirteto dal titolo "Chiesa di Dio torna ad Educare!". Il tema trattato a partire da quest'anno sarà l' "Emergenza Educativa", in base alle indicazioni della Cei, la Conferenza Episcopale Italiana, che ha condotto una approfondita analisi della situazione italiana.

LA SFIDA EDUCATIVA E LA CHIESA. Il rapporto - proposta sull'educazione, a cura del Comitato per il progetto culturale della Conferenza Episcopale Italiana, pubblicato nel 2009 in un volume intitolato "La Sfida Educativa" (editore Laterza) - mette in luce le carenze e i punti di forza di tutti i soggetti che sono chiamati ad educare: famiglia, scuola, parrocchia, gruppi sportivi, aggregazioni laicali e mass media, proponendo un'alleanza strategica su valori condivisi al fine di recuperare i valori umani e di convivenza civile necessari per costruire una società sana e avanzata.  Il convegno ecclesiale della Diocesi Sabina "Chiesa di Dio torna ad educare!", sarà incentrato sia sulla tradizione educativa della comunità ecclesiale, sia sul recupero del suo potenziale educativo.  

IL PROGRAMMA. Il convegno ecclesiale inizierà sabato 18 settembre alle ore 10 con l'incontro per i sacerdoti, i diaconi e i religiosi a cui seguirà il pranzo in parrocchia; alle ore 16 l'assemblea ecclesiale si riunirà e, dopo la preghiera iniziale, alle ore 16, seguirà la relazione sul tema "Discepola del Signore, la Chiesa educa i suoi figli"; alle ore  19 cena in parrocchia. Domenica 19 settembre alle ore 16 la seconda giornata del convegno inizierà con una sintesi della relazione e l'introduzione ai lavori di gruppo; alle ore 18 si terrà la relazione dei gruppi di studio, mentre alle ore 19 sarà celebrata la santa messa con il mandato ai catechisti e agli operatori di pastorale familiare e di pastorale giovanile.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI. Per ulteriori informazioni è possibile contattare gli Uffici Pastorali della Diocesi Sabina Poggio Mirteto ai numeri telefonici 0765.24019 oppure 0765.24755 o il Centro Pastorale Gesù Operaio (via Piave, 12) di Monterotondo al numero telefonico 06.90627028.

di Fabiana Chini

Monterotondo - 15 Settembre 2010

Articolo scritto da Fabiana Chini
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Per l'anima

Il Vangelo di domenica 14 gennaio 2018

Concepire la propria vita come vocazione e incontro personale con Cristo equivale così a soddisfare le domande esistenziali dell'uomo e le turbative che da sempre hanno...

Per l'anima

Il Vangelo di domenica 7 gennaio 2018

Un racconto d'acque, come tante scene di salvezza della Bibbia, come la stessa origine del mondo, scritta con immagini d'acqua: in principio lo Spirito di Dio aleggiava sulle acque (Gen 1,2), una grande colomba in...

Per l'anima

I messaggi del mese di dicembre 2017 della Regina della Pace

"Cari figli! Oggi vi porto mio Figlio Gesù, affinché vi doni la Sua pace e la Sua benedizione. Figlioli, vi invito tutti a vivere e testimoniare le grazie e i doni che avete ricevuto...

Per l'anima

Il Vangelo del 6 gennaio 2018 - Epifania del Signore

Ancora una volta, celebrando la manifestazione del Signore ai Magi, celebriamo l'infinità bontà e misericordia di Dio che vuole offrire ad ognuno la salvezza: si mostra come colui che non ha confini e non...

Per l'anima

Il Vangelo del 25 dicembre 2017 - Natale del Signore

E' un Dio sorprendente che entra nella storia. Cerchiamo di entrare nel dettaglio di quegli elementi che sono contraddittori rispetto alla nostra mentalità. E' la figura dei pastori che rende unico questo annuncio...