Stampa

LA MINORANZA PRESENTA UN'INTERROGAZIONE

La nuova chiesa: polemiche in consiglio sulla localizzazione dell'area

Il consigliere Caprioli ha esposto suoi dubbi e chiesto una programmazione d’intervento condivisa

FIANO ROMANO - Polemiche infiammano l’aula consiliare per l'interrogazione proposta dal consigliere di minoranza Paolo Caprioli riguardo l’atto di indirizzo di localizzazione della nuova chiesa. Il vescovo di Civita Castellana, già a partire dal 2005, aveva fatto una prima richiesta per ottenere uno spazio adeguato alla costruzione di una nuova chiesa a Fiano Romano. La Giunta Splendori ha individuato la zona Belvedere come possibile area per la sua realizzazione.

L’INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE CAPRIOLI. “Mi chiedo - ha iniziato Caprioli - quali criteri utilizzi il responsabile dell’urbanistica per scegliere un’area adatta alla costruzione di una nuova chiesa. Inoltre non credo, personalmente, che una tale costruzione sia così necessaria nel nostro paese.”

LA REPLICA DELL'ASSESSORE FERILLI. L'assessore Ottorino Ferilli risponde all’interrogazione del consigliere di minoranza, sostenendo che “in questa situazione la Giunta ha seguito le leggi che regolano la materia. Inoltre non potevamo ignorare le richieste che ci erano pervenute dal vescovo di Civita Castellana nel 2005 e nel 2007”. L'assessore Ferilli ha poi sottolineato quanto la comunità senta l’esigenza di questa nuova costruzione, tanto che è stato creato un comitato apposito che fa riferimento al parroco Don Paolo Quatrini.

L’APPELLO DELLA MINORANZA. Il consigliere Caprioli ha ribadito il proprio dissenso sulla localizzazione dell’area del Belvedere, considerando che “esiste una chiara esigenza di disciplinare l’area che va dal Belvedere a Capocroce a livello di urbanistica. È inutile continuare a costruire senza un serio programma e, inoltre, sarebbe anche opportuno considerare la creazione di aree di recupero e non solamente nuove costruzioni”. “Ma soprattutto - ha continuato il consigliere - non sta al vescovo o alla Curia decidere in quale luogo costruire la chiesa. Qui comanda il consiglio comunale”. “La realtà è che sotto ci sia un disegno di natura diversa - continua Caprioli, analizzando con sospetto la situazione - che miri ad altri obiettivi, e lo fa con incontri riservati e non in un pubblico consiglio. L’appello - conclude Paolo Caprioli - è che si trovi con urgenza una soluzione. Spero che non si vada più avanti con questi metodi e che si cerchi una programmazione d’intervento complessiva e, possibilmente, condivisa”.

L’INTERVENTO DEL SINDACO. Il sindaco Tarquinio Splendori è intervenuto sulla questione, ribadendo la necessità di una nuova chiesa e sottolineando che “non si può non tener conto delle richieste del vescovo e di un comitato appositamente creato”. Ha quindi rassicurato il consiglio affermando che “la Curia esprime una preferenza, ma a prendere la decisione finale sarà solamente il consiglio comunale”. Ha, infine, evidenziato la trasparenza con cui vengono svolte queste questioni all’interno del comune.

L’INTERVENTO DEL CAPOGRUPPO DI MINORANZA MARINELLI. Anche Fabrizio Marinelli, capogruppo della minoranza, è intervenuto sulla questione. "Sarebbe il caso che vengano istituite delle commissioni per prendere delle decisioni riguardo a questa situazione - ha affermato con decisione Marinelli - ma soprattutto, prima, sarebbe il caso che venissero nominati i membri di queste commissioni". “Inoltre - ha concluso il consigliere Marinelli - ho avuto modo di parlare con il parroco Don Paolo, il quale non ha dichiarato di voler precisamente la località Belvedere. Ha bisogno di un’area che sia attrezzata. Ma non necessariamente quella”.

di Caterina Fava

Fiano Romano - 10 Novembre 2009

Articolo scritto da Caterina Fava
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Cronaca

Rifiuti speciali inquinano un torrente: denunciati i titolari di un frantoio

NEROLA – Rifiuti speciali derivati dalla lavorazione dell’olio d’oliva finiscono in un torrente che confluiva nel fiume Tevere: i carabinieri denunciano i proprietari del frantoio e sequestrano il deposito e lo scarico abusivo...

Cronaca

Sale su una terrazza e tenta il suicidio. I carabinieri salvano una 35enne

MONTEROTONDO – Solo il tempestivo e capace intervento dei carabinieri questa mattina ha evit...

Cronaca

Blitz antidroga dei carabinieri: due cugini albanesi in manette

FIANO ROMANO – Una vasta operazione antidroga si č conclusa ieri dopo quattro mesi di indagini. I carabinieri della stazione di Fiano Romano hanno arrest...

Cronaca

Lo stupratore seriale della Capitale individuato come responsabile della rapina aggravata

CAPENA – I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Monterotondo hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carc...

Cronaca

Cocaina pronta allo spaccio. Due pusher in manette

MONTEROTONDO – Due pusher fermati ed arrestati dai carabinieri. A finire ai domiciliari un 42enne e 34enne del posto; entrambi sono stati trovati in possesso di cocaina. I due sono stati trasferiti ai...