Stampa

LA CONFERENZA SI E' TENUTA PRESSO LA SEDE DEL MOVIMENTO

CasaPound incontra la comunità cinese

Sono intervenuti Gabriele Adinolfi e la delegata cinese Lucia Hui King

ROMA – Sala piena e grande partecipazione, ieri, per la conferenza "CasaPound a confronto con la comunità cinese". L'iniziativa è stata organizzata da CasaPound con la comunità cinese, presso la sede centrale del movimento, ubicata in pieno quartiere Esquilino. Un momento di sereno confronto in cui si è parlato di come rendere il quartiere più vivibile, di collaborazione, cultura e integrazione.

GLI INTERVENTI. La conferenza iniziata intorno alle ore 18, si è aperta con un breve intervento di Simone Di Stefano, vice presidente di CasaPound, che ha sottolineato come la conferenza fosse già in programma da tempo “e non per mettere fine alle polemiche scaturite dopo la strage di Firenze ma per confrontarsi con la comunità cinese sulle tematiche territoriali e di sviluppo del quartiere in cui le due comunità vivono". Noi chiediamo la collaborazione dei cinesi per realizzare all'Esquilino un bel quartiere e non un ipermercato a cielo aperto a partire da regole certe anche nell'ambito commerciale. Il quartiere deve essere vivibile sia di giorno che di notte” ha affermato Di Stefano.

UN’IDEA D’ INTEGRAZIONE DIVERSA. Gabriele Adinolfi di Polaris ha sottolineato nel suo intervento le peculiarità della comunità cinese, facendo particolare riferimento alla loro capacità di preservare la loro identità comunitaria: “I cinesi si rispettano tra loro e per questo incutono rispetto da parte degli altri” e ha puntato l’accento sulla perdita di identità degli europei, che a suo modo di vedere è un limite allo scambio tra mondi culturali diversi. Dura e razionale è stata la critica al “melting pot” che sdradica le identità di ospiti e ospitanti e costringendo entrambi a rinunciare a una parte delle loro radici. “Il confronto dunque deve partire dalla riscoperta e dalla valorizzazione delle identità”.  

LA COMUNITA’ CINESE. PARLA LA DELEGATA HUI KING. Gli fa eco Lucia Hui King, delegata della comunità cinese di Roma “posso sentirmi anche italiana, perché non ho mai dimenticato di essere cinese” e ha fatto notare i passi avanti fatti nell’apertura della comunità cinese negli ultimi anni. In particolare Lucia Hiu King ha sottolineato il lavoro svolto dalla sua comunità per il quartiere in cui vivono da anni “per due volte abbiamo organizzato la pulizia del quartiere” e ha lamentato la mancanza di risposte da parte delle istituzioni rispetto a iniziative da loro proposte, quali ad esempio il regalo di una statua di bronzo di Confucio da installare a Piazza Vittorio: “ci saremo fatti carico di tutte le spese, ma dal comune non abbiamo avuto nessuna risposta”.

LE CRITICHE. La delegata cinese ha inoltre lamentato il fatto di essere stata criticata da più parti per la sua partecipazione all’incontro e ribadito la necessità di un dialogo con tutti Lieti di accettare l'incontro con CasaPound. Ci piace confrontarci con chi ha idee politiche diverse dalle nostre. Bisognerebbe fare politica in modo meno violento e più' costruttivo rispettando i diritti di tutti”. Dello stesso avviso evidentemente anche la delegazione dei Radicali, presente in sala, che domenica scorsa aveva sfidato le stesse critiche invitando Simone Di Stefano a parlare in rappresentanza di CasaPound, alla loro assemblea. L’incontro, durato oltre due ore, si è concluso con le domande dei partecipanti che hanno sottolineato l’importanza delle iniziative culturali utili alla conoscenza della cultura cinese.

dell'inviata Ilaria Misantoni 

Roma - 20 Dicembre 2011

Articolo scritto da Ilaria Misantoni
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Cronaca

Spaccio di cocaina alla Scalo e nel centro storico: in manette tre pusher

MONTEROTONDO – Tre persone sono state arrestate nell’ambito di due diverse operazioni antidroga allo Scalo e nel centro storico eretino. Si tratta di...

Cronaca

Controlli antidroga dell’Arma: due pusher in manette

MONTEROTONDO/PALOMBARA SABINA – Due pusher fermati a Monterotondo e Palombara Sabina. I carabinieri hanno arrestato un 43enne e un 17en...

Cronaca

Extracomunitario se la prende con l’autista del Cotral e poi si scaglia contro i carabinieri

POGGIO MIRTETO – Un diverbio su un mezzo pubblico degenera: l’autista chiama il 112 e l’uomo si scaglia contro i carabinieri perché rifiuta di fornire i documenti. T. D., un operaio...

Cronaca

Rifiuti speciali inquinano un torrente: denunciati i titolari di un frantoio

NEROLA – Rifiuti speciali derivati dalla lavorazione dell’olio d’oliva finiscono in un torrente che confluiva nel fiume Tevere: i carabinieri denunciano i proprietari del frantoio e sequestrano il deposito e lo scarico abusivo...

Cronaca

Sale su una terrazza e tenta il suicidio. I carabinieri salvano una 35enne

MONTEROTONDO – Solo il tempestivo e capace intervento dei carabinieri questa mattina ha evit...