Stampa

LA SOSTANZA AVREBBE FRUTTATO OLTRE 400 MILA EURO

Circa 4 Kg di cocaina fermati al casello fianese: una coppia viene arrestata

I carabinieri hanno intercettato la droga nascosta nei sedili di un Suv proveniente dall'Olanda

FIANO ROMANO – Stangata dell’Arma allo spaccio di droga: i carabinieri hanno fermato circa 4 Kg di cocaina al casello autostradale fianese. La sostanza, una volta tagliata ed immessa sul mercato dell’area di Roma e della provincia nord, avrebbe fruttato oltre 400 mila euro di guadagno illecito. A finire nei guai è stata una coppia siciliana residente in Olanda. Dagli scontrini del pedaggio, infatti, risulta che il mezzo provenisse dall'estero con l'intenzione di immettere la cocaina nel territorio nazionale. La droga era stata nascosta nell’imbottitura dei sedili posteriori del Suv fermato dai carabinieri.

IL FATTO. I carabinieri della stazione di Fiano Romano, in collaborazione con i colleghi dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Monterotondo, hanno arrestato una coppia di italiani, residenti nell’agrigentino ma domiciliati in Olanda, per concorso in detenzione ai fini di spaccio di un grosso quantitativo di cocaina. I militari, impegnati in ordinari controlli alla circolazione stradale nei pressi della barriera autostradale A1 Roma Nord, hanno controllato un Suv, con a bordo un 54enne di Canicattì (Ag) e la moglie di 53 anni originaria dell’Azerbaijan. Insospettiti dal nervosismo manifestato dalla coppia, i carabinieri hanno deciso di perquisire l’autovettura, rinvenendo nell’imbottitura dei sedili posteriori ben tre pacchetti ricoperti di cellophane per un totale complessivo di 3,7 kg di cocaina. Lo stupefacente sequestrato, una volta immesso sul mercato avrebbe fruttato oltre 400.000 euro. I due sono stati arrestati e portati in caserma; successivamente l’uomo è stato condotto presso il carcere di Rieti, mentre la donna presso la casa circondariale di Rebibbia a Roma. Entrambi resteranno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Rieti. I carabinieri della Compagnia di Monterotondo continuano a vigilare sul traffico in uscita alla barriera autostradale di Fiano Romano, porta di ingresso alla Capitale per chi proviene dal Nord Italia e, come dimostrato da quest’ultimo ed ingente sequestro, principale “strada” di approvvigionamento di cocaina per l’area di Roma Nord.

di Gioia Maria Tozzi

Fiano Romano - 11 Gennaio 2018

Articolo scritto da Gioia Maria Tozzi
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Cronaca

Sorpresi a spacciare cocaina: in manette due giovani pusher

MONTORIO ROMANO/MONTEROTONDO – Due giovani pusher nei guai a Montorio Romano e a Monterotondo. I carabinieri li sorprendono mentre...

Cronaca

Tentato omicidio: viene ferito con un coltello da cucina dal suocero e dal cognato

FONTE NUOVA – Suocero e cognato, al culmine di una lite, feriscono un 53enne con un lungo coltello...

Cronaca

Badante denunciata. Ruba la carta e preleva i soldi della pensione dell’anziana che accudiva

RIGNANO FLAMINIO – Una badante raggira l’anziana che accudiva rubandole i soldi della pensione dal...

Cronaca

Frattura il naso del figlio con un pugno durante l’ennesima lite. I carabinieri arrestano il padre

PALOMBARA SABINA – Frattura il naso del figlio minorenne con un pugno durante l’ennesima...

Cronaca

Aisc educa alla prevenzione. In piazza Nassirya si combatte contro lo scompenso cardiaco

FIANO ROMANO – Oltre cinquanta visite gratuite in due ore. A piazza Nassirya si č svolta l’iniziativa...