Stampa

LA MANIFESTAZIONE SI SVOLGERA' FINO AL 19 LUGLIO

Saltimbanchi, musicanti, danzatori e teatranti per le strade del borgo

"Una risata vi seppellirà": per sfuggire al morso della quotidianità perdetevi nelle strade del "Borgofestival"

Nella foto di home page: "Borgofestival 2010", ingresso del centro storico (Foto: Cat. Fa.) - Nella foto interna: Fuochi d'artificio al Castello Ducale (Foto: Cat. Fa.)

Nella foto di home page: "Borgofestival 2010", ingresso del centro storico (Foto: Cat. Fa.) - Nella foto interna: Fuochi d'artificio al Castello Ducale (Foto: Cat. Fa.)

FIANO ROMANO - L'apertura del "Borgofestival" è come un rito, una tradizione perpetua. Ogni gesto, ogni momento è ripetuto negli anni, ma ogni anno regala un'emozione in più. Per questa edizione la terrazza del Castello Ducale, dove la tradizione vuole che si tengano i riti scaramantici d'inizio festival, era più che gremita. Con un Benedetto Tudino, che a dispetto della lunga esperienza, si è dimostrato ancora una volta estremamente emozionato ed emozionante. E poi gente di tutte le età, artisti veri, artisti di strada, persone comuni, bambini, ragazzi, mamme, nonne, zie. Come se fosse ancora Carnevale. Tutti pronti ad indossare la maschera e a recitare il proprio pezzo, per emozionare ma, soprattutto, per emozionarsi, per ritrovare quella parte di sè stessi che, a volte, può esprimersi solo attraverso la finzione scenica. Poi, finalmente, intorno alle ore 22, ecco i fuochi d'artificio, bellissimi. È il via. Tutto parte. E il borgo fianese subisce la metamorfosi e sembra tornare ad un Carnevale medievale con giocolieri e saltimbanchi.

LA RISATA E LA FANTASIA. Il tema della "risata", scelto dal direttore artistico Tudino, impresso su tutte le magliette dei partecipanti al "Borgofestival", è marchiato con uno slogan celebre "una risata vi seppellirà", frase che nel 1977 apparve sul muro della facoltà di Lettere e Filosofia della Sapienza, ma che veniva utilizzata già nel 1968 durante le contestazioni giovanili. E lo scopo di questa scelta è proprio quello, ancora una volta carnevalesco, di prendersi gioco del potere, di ridere e combattere il potere stesso con la fantasia. Il festival, in fondo, svolge esattamente questo ruolo, vale a dire quello di scardinare, per un breve periodo, l'ansiosa realtà che ci circonda per regalare squarci di fantastica illusione. La kermesse andrà avanti fino al 19 luglio prossimo con concerti sparsi nel paese e intermezzi teatrali e di danza. L'augurio migliore che possiamo fare è che la vita del Borgofestival, giunto già alla sua XI^ edizione, sia ancora lunghissima.

di Caterina Fava

Fiano Romano - 16 Luglio 2010

Articolo scritto da Caterina Fava
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

Eventi&Cultura

Degustazioni, mercatini e mostre: al via due sagre ed una fiera

NAZZANO/FARFA/MONTASOLA – Degustazioni tipiche, mercatini di artigianato e di antiquariato, mostre, e car boot: appuntamenti da non perdere nell’ultima domenica di marzo. Gli eventi di domenica 31 marzo a...

Eventi&Cultura

In piazza San Valentino al via la 47esima ‘Sagra del Frittello’

ROCCANTICA – Torna in piazza San Valentino la “Sagra del Frittello”, giunta quest’anno alla sua 47esima edizione. Domenica 24 marzo, infatti, si svolge il tradizionale evento...

Eventi&Cultura

"Nazzano e la Repubblica Romana del 1849": apre la mostra storico-documentaria

NAZZANO – "Nazzano e la Repubblica Romana del 1849": due giornate per la mostra storico-documentaria organizzata...

Eventi&Cultura

Giornate Fai di Primavera in Sabina, tutti gli appuntamenti

MAGLIANO SABINA – Giornate Fai di Primavera: incontri e visite guidate alle bellezze storiche di Magliano Sabina. Il 23 e il 24 marzo in tutta Italia sarà possibile visitare i tesori storici, monumentali ed archeologici...

Eventi&Cultura

"La fabbrica dei sogni. La biblioteca si fa cinema", parte la seconda edizione

SABINA – Torna per il secondo anno la rassegna "La fabbrica dei sogni. La biblioteca si fa cinema". Il progetto, che toccherà i comuni di Montasola, Stimigliano, Selci e Tarano...