Stampa

SPECIALE SANREMO 2011

Benigni sbanca a Sanremo: l'Oscar italiano non delude mai

Serata dedicata ai 150 anni dell'Unita' d'Italia. Vince Al Bano. Benigni come Garibaldi, entra sul cavallo bianco con il tricolore in mano

Un'emozione unica, dove la semplicità si mescola alla cultura con grande melodia, come un vero premio Oscar sa fare. Come Garibaldi, sul cavallo bianco e tricolore in mano Roberto Benigni fa il suo ingresso al Teatro Ariston, acclamato con fervore dal pubblico in sala. Ripetendo più volte di parlare solo dell'Inno di Mameli, con la sua ironia e le sue battute pronte, non riesce a non parlare della situazione politica attuale. Sbeffeggia Bersani, scherza su Berlusconi, ironizza su Marchionne, ma il suo vero obiettivo rimane l'esegesi dell'inno nazionale. È l'ospite che non delude mai, con la sua cultura che sembra alla portata di tutti tanto è svelata in modo semplice e diretto, riesce a far sentire tutti orgogliosi di essere italiani. Ripercorrendo la storia dell'Unità d'Italia, in un modo tutto suo, con un paragone tra ieri e oggi, attraverso le persone mirabili che hanno arricchito la cultura italiana, un Paese dove è nata prima la cultura e poi la Nazione. Con la lingua che ha fatto da collante alla costruzione della Nazione stessa. Una descrizione dell'inno nazionale da vero maestro, una narrazione degna dei più grandi. Con la Divina Commedia ci aveva già abituati alla sua descrizione minuziosa e accorta dei grandi classici, ma con l'Inno d'Italia va oltre. Un'emozione unica da vero premio Oscar, quando intona a cappella l'inno nazionale.

I VOTI ALLE CANZONI LEGATE ALL' UNITA' ITALIANA. La storia della nostra penisola viene ripercorsa attraverso alcune delle canzoni che hanno lasciato il segno, nella società e nei nostri cuori. Canzoni che sono diventate dei veri pezzi di storia, brani significativi per il nostro Paese. Ad aprire la sezione delle canzoni omaggio legate all'Unità dell'Italia è Davide Van De Sfroos, che canta "Viva l'Italia" di De Gregori ma non soprende, 5 per lui, mentre una sufficienza piena ad Anna Tatangelo, elegantissima, che ricorda gli anni della canzone "Mamma", mentre  Anna Oxa, stravagante come al solito, con la sua interpretazione "'O sole mio" non va oltre il 6. Un 5 e mezzo ad Al Bano che con "Va pensiero" riesce a catturare l'attenzione, sperando in un ripescaggio. Davvero intensa l'interpretazione di Gianni Morandi con "Risorgimento", scritto dall'amico Gianni Bella. Finalmente lo vediamo cantare ed è davvero nel suo elemento, non delude, commuove, si commuove e lascia il pubblico in piedi. La gara dei Big continua con un 6 e mezzo alla bionda Patty Pravo con "Il vento e le rose", stesso voto per Luca Madonia e Franco Battiato, per l'occasione direttore d'orchestra, che presentano "La notte dell'addio" successo di Iva Zanicchi del 1966. Un 7 a Giusy Ferreri, che con la sua voce gracchiante interpreta "Il cielo in una stanza" di Gino Paoli, non eccelle, ma non delude. 8 a Nathalie che con "Il mio canto libero" di Battisti e Mogol, riesce ad avvicinarsi all'interpretazione originale. 7 e mezzo a "Addio mia bella addio", un testo scritto ben 13 prima dell'Unità, cantata da Luca Barbarossa e Raquel Del Rosario, che con la sua melodia riesce veramente ad emozionare. Un 8 pieno alla coppia Modà ed Emma, elegantissima in rosso, che con "La ballata di Sacco e Vanzetti" con la musica di Ennio Morricone, si avvicinano sempre più alla vittoria. Sufficienza piena a Max Pezzali, che accompagnato sul palco dell'Ariston da Arisa, con "Mamma mia dammi cento lire", riesce ad avvicinare intere generazioni. La canzone lo aiuta, anche se va già benissimo da solo, ma Vecchioni con "O' surdato 'nnammurato" conquista il favore del pubblico e si merita un bel 8. La sufficienza ai La Crus per "Parlami d'amore Mariù" e un 7 a Tricarico che con Toto Cutugno non poteva scegliere un testo più adatto per festeggiare l'Unità d'Italia con "L'italiano".

I GIOVANI IN GARA. A salire sul palco per presentare dall'Ariston i loro brani si susseguono la giovanissima Micaela, con "Fuoco e cenere", che con appena 17 anni, come Cenerentola non deve superare la mezzanotte. Alla matricola della 61^ edizione segue Roberto Amadè, che con "Come pioggia" convince. Dopo il vincitore di Area Sanremo si esibiscono con "Mi rubi l'amore" i Btwins, i nuovi Sonhora e per ultimo, ma dato per favorito, Marco Menichini con "Tra tegole e cielo".

ELIMINAZIONI  E RIPESCAGGI. Escusi dalla gara dei giovani i gemelli di Ascoli Piceno Btwins e il ragazzo di Sezze Marco Menichini. A concorrere di nuovo per la vittoria Al Bano e Anna Tatangelo, ripescati con il televoto da casa. E' la serata dell'Unità d'Italia fino all'ultimo minuto. Prima di salutare e augurare la buonanotte, non poteva mancare l'interpretazione dell'inno nazionale del padrone di casa Gianni Morandi.

di Laura Bernardini, Caterina Fava, Manuela Tranquilli

- 18 Febbraio 2011

Articolo scritto da Tranquilli, Fava, Bernardini
Redazione TevereNotizie.com

Commenti dei lettori

scrivi commento

annulla commento

Scrivi il tuo commento

Nome

Inserisci il tuo nome e cognome

Email

La tua mail non sara' visibile al pubblico

Commento

Hai qualcosa da dire o da condividere? Ora lo puoi fare!...

OROSCOPO 2017

Cosa ci dicono le stelle segno per segno: tutto sull'Oroscopo 2017

Le stelle del 2017: tutto su amore, lavoro e salute per i segni zodiacali di aria, terra, acqua e fuoco. I segni favoriti dalle stelle di quest’anno saranno la Bilancia e l’Acquario; poi in autunno si aggiungeranno anche Scorpione, Leone e Pesci. Il 2017 sarà un anno molto faticoso per i Gemelli, i Pesci e il Cancro. Tutti i segni dello Zodiaco sono chiamati a molta pazienza e tenacia nel 2017. I transiti di Giove e Saturno sposteranno molti segni in positivo e negativo con risvolti duraturi fino all’autunno. Il passaggio più significativo del 2017 sarà quello di Giove in Scorpione che darà una svolta concreta...

OROSCOPO 2017

ARIETE

Cari amici dell’Ariete, il 2017 sarà un anno intenso, pieno di cambiamenti e strade nuove su cui riflettere con attenzione. La vostra determinazione...

OROSCOPO 2017

TORO

Cari amici del Toro, il 2017 è l’anno delle novità in particolare nel lavoro ed in amore. Le stelle preannunciano un anno positivo anche se non privo di ostacoli...

OROSCOPO 2017

GEMELLI

Cari amici dei Gemelli, il 2017 finalmente vi darà un po’ di respiro: abbandonerete tutte le difficoltà che vi anno accompagnato in questi ultimi due anni...

OROSCOPO 2017

CANCRO

Cari amici del Cancro, il 2017 sarà un anno impegnativo, pieno di idee e di occasioni da non lasciarsi scappare un po’ in tutti i settori. Splenderete di serenità e le persone faranno a gara per starvi...