stampa | chiudi

Parlano l'assessore Maggi e il sindaco Mazzeo

Al via la riqualificazione delle piazze comunali

Postazioni wireless, impianti fotovoltaici e nuovi sistemi di video sorveglianza: questi alcuni degli interventi innovativi

FARA SABINA - Riqualificare le piazze comunali. E' questo l'obiettivo del comune di Fara Sabina che sta progettando la ristrutturazione e rivalutazione delle principali piazze comunali, tra Talocci, Canneto, Prime Case, Corese Terra, Fara Sabina e Passo Corese, da sempre centro di incontro e aggregazione.

GLI INTERVENTI INNOVATIVI. La riqualificazione si basa su interventi innovativi, come la piazza virtuale con la copertura della rete wireless, l'installazione di impianti di fotovoltaico per l'alimentazione energetica, e fontane (nella piazza Salvo D'Acquisto a Passo Corese). Gli incarichi dei lavori sono già stati assegnati agli architetti Giuseppe Benedetti e Sveva Di Martino.

I COSTI. Per la realizzazione delle opere verranno utilizzati fondi comunali immediatamente disponibili e derivanti dagli introiti della vendita dell'ex Croce Rossa di Fara Sabina. Nello specifico sono stati stanziati 100.000 euro a Prime Case, 200.000 euro a Borgo Quinzio, 300.000 euro a Talocci, 300.000 euro a Canneto, 300.000 euro a Corese Terra e 820.000 euro (più altri 275.000 euro in arrivo a Fara Sabina.

I LAVORI IN CORSO. Sono iniziati intanto i lavori di completamento del IV° stralcio di piazza Salvo D'Acquisto a Passo Corese (405.000 euro - fondi comunali). Il termine della chiusura dei lavori è previsto per il 26 luglio prossimo. Nel progetto si prevede l'inserimento di una più efficace illuminazione, di una idonea video sorveglianza con l'inserimento di sei telecamere, il completamento della rete fognaria delle acque bianche, una cucina a disposizione di eventi e manifestazioni e l'installazione di pannelli fotovoltaici.

PARLA L'ASSESSORE MAGGI. "Questo programma - afferma l'assessore ai Lavori Pubblici Eliseo Maggi -  non è disgiunto da un progetto di viabilità più ampio. Si sta operando in maniera attenta in centri come Campo Maggiore e in tutti gli altri centri nati spontaneamente, portando servizi importanti che mancavano da tempo".

PARLA IL SINDACO VINCENZO MAZZEO - "La strategia da attuare con questo tipo di progettazione - continua il sindaco Vincenzo Mazzeo - è quella di ampliare i paesi là dove già esistono, perché i servizi sono già presenti e la piazza è e deve rappresentare il fulcro dell'aggregazione socio-culturale. La piazza è il punto dove si crea l'opinione pubblica e quindi deve essere riqualificata e rivalutata".

di Laura Bernardini

01 Aprile 2010

stampa | chiudi