stampa | chiudi

SPECIALE PASQUA

La colomba pasquale: le origini, la storia e la ricetta

Dalle leggende longobarde alla tradizione attuale

La colomba pasquale

Se a Natale a farci compagnia ci sono pandoro e panettone, a Pasqua, oltre all'uovo in ogni salsa, c'è la colomba, che con la sua granella di zucchero è uno dei dolci preferiti dai bambini.

LE ORIGINI. Alcune leggende raccontano l'origine di questo dolce pasquale facendolo risalire addirittura all'epoca longobarda, al re Alboino, che durante l'assedio di Pavia, ricevette in segno di pace un pane dolce a forma di colomba. Altri, invece, legano l'origine di questo dolce alla regina longobarda Teodolinda e al santo irlandese San Colombano. Si narra che quando l'abate irlandese Colombano raggiunse Pavia nel 612 venne ricevuto dai sovrani longobardi e fu invitato con i suoi monaci ad un pranzo molto ricco. Ma l'abate irlandese e i suoi decisero di rifiutare tutto quel cibo servito durante il periodo pasquale. La regina Teodolinda, non capendo il gesto, finì per offendersi, ma Colombano superò con diplomazia l'incresciosa situazione affermando che essi avrebbero consumato le carni solo dopo averle benedette. Così alzò la mano destra in segno di croce e le pietanze si trasformarono in candide colombe di pane bianche, come le loro tuniche monastiche. Il prodigio colpì molto la regina che poi decise di donare il territorio di Bobbio dove nacque l'abbazia di San Colombano. La colomba bianca divenne anche il simbolo iconografico del santo, ed è sempre raffigurata sulla sua spalla. Ma in realtà la nascita della colomba è più recente. Fu Dino Villani, direttore della pubblicità della ditta "Motta", che negli anni Trenta, decise di sfruttare i macchinari dei panettoni natalizi per creare un nuovo dolce, destinato stavolta alla festività pasquali.

LA RICETTA. Se voleste cimentarvi a fare la colomba in casa, sappiate che non è una ricetta difficoltosa.

GLI INGREDIENTI. Questi gli ingredienti per realizzare la colomba pasquale: 50 grammi farina 00, 100 grammi di burro, 200 grammi di zucchero semolato, 1 bicchiere di latte, 1 fiala di essenza di mandorla, 1 fiala di essenza di arancia, 1 fiala di essenza limone, 1 bustina di lievito per torte salate, 150 grammi di arancia candita, 3 albumi. Per la glassa: 150 grammi di mandorle pelate e  100 grammi di zucchero in granella.

LA PREPARAZIONE. Per prepararla basterà impastare gli ingredienti insieme, tranne gli albumi, che andranno uniti alla fine e montati a neve ferma. Quindi sarà necessario versare il composto in uno stampo per colombe di grandezza media, cospargere con le mandorle e lo zucchero in granella e, quindi, cuocere al forno a 140º per 40 minuti.

di Caterina Fava

25 Marzo 2010

stampa | chiudi