stampa | chiudi

Sabato 27 febbraio dalle ore 14:15

Pellegrinaggio naturalistico e religioso a Santa Romana

L’iniziativa, che si terrà sul monte Soratte, è stata organizzata dall’associazione “Avventura Soratte”

SANT'ORESTE - Un pellegrinaggio naturalistico-religioso alla chiesa rupestre di Santa Romana sul monte Soratte. Sabato 27 febbraio dalle ore 14:15, in occasione della ricorrenza dedicata a Santa Romana, l'associazione "Avventura Soratte", in collaborazione con la Provincia di Roma, ha organizzato un'escursione che esalterà gli aspetti naturali e religiosi. Durante l'iniziativa sarà possibile vedere anche i "Meri" del monte Soratte. 

IL PROGRAMMA. Questo il programma della giornata: alle ore 14:15 raduno dei partecipanti in Largo Don Mariano De Carolis; alle ore 14:30 partirà l'escursione; alle ore 15:15 il vice parroco del paese Don Carmelo celebrerà la santa messa; alle ore 17 è previsto l'arrivo in paese e il saluto ai partecipanti. In caso di pioggia l'iniziativa sarà rinviata.

L'ESCURSIONE. L'iniziativa, che si ripete ormai ogni anno, partirà alle ore 14:15 da Largo De Carolis (zona del mercato) con in raduno dei partecipanti. Il gruppo poi seguirà il sentiero che porta sul versante orientale del monte Soratte, dove si trova la chiesa rupestre dedicata alla giovinetta di Todi.

LA CHIESA RUPESTRE DI SANTA ROMANA. La chiesa, ricavata all'interno di una grotta finemente concrezionata, conserva una vasca marmorea che raccoglie lo stillicidio naturale dell'acqua definita "miracolosa". Il suo potere galattoforo è sempre stato oggetto di venerazione e di pellegrinaggio da parte delle donne di Sant'Oreste e dei comuni limitrofi.

LA VISITA AI "MERI" DEL SORATTE. Durante il pellegrinaggio sarà possibile visitare i "Meri: le tre affascinanti voragini carsiche conosciute fin dai tempi di Plinio il Vecchio, secondo il quale rappresentavano le vie di accesso al "Regno degli Inferi". 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero telefonico 329.8194632.  

di Gioia Maria Tozzi

25 Febbraio 2010

stampa | chiudi