stampa | chiudi

L'incontro sabato 13 febbraio dalle ore 17

In Sabina nasce una nuovo partito politico: "Sinistra ecologia e libertą"

All'iniziativa, che si terrą presso la biblioteca comunale, parteciperą l'assessore al Bilancio della Regione Lazio Luigi Nieri

MONTOPOLI DI SABINA - "Sinistra ecologia e libertà" è  il tema dell'incontro che si terrà sabato 13 febbraio presso la biblioteca comunale di Montopoli di Sabina.

L'INCONTRO. Durante l'incontro pubblico si parlerà dell'attuale situazione politica e delle problematiche della terra Sabina. Il dibattito è aperto ai contributi di tutti i partecipanti. All'assemblea, a cui  parteciperà l'assessore al Bilancio della Regione Lazio Luigi Nieri, sono invitate le associazioni che operano sul territorio e, ovviamente, tutti i cittadini a cui sta a cuore il futuro della Sabina. Al termine dell'incontro, ci sarà una cena sociale presso il ristorante "La Locanda" di Montopoli di Sabina.

UNO DEI TEMI DEL DIBATTITO: IL PROBLEMA DELLA PRIVATIZZAZIONE DELL'ACQUA. Uno dei temi che verrà affrontato durante l'incontro riguarda la privatizzazione dell'acqua. "La decisione del sindaco di Roma Gianni Alemanno e della Giunta del Centro Destra, di cedere il 20 per cento delle quote comunali di Acea - si legge in una nota di "Sinistra ecologia e libertà" - è il prezzo da pagare per l'accordo nel Lazio con l'Udc di Casini (e/o Caltagirone) e di privatizzare definitivamente l'ex municipalizzata Acea. Nel 1996 la destra romana e del Lazio indissero un referendum contro la trasformazione di Acea in società per azioni, ora alla faccia del conflitto d'interessi, da gestori della 'cosa pubblica' vogliono cedere le quote che renderebbero definitivamente privatizzato il bene "acqua" per entrare in affari con i grandi capitalisti. Noi di Sinistra Ecologica e Libertà - continua la nota politica - siamo decisamente contrari a questa sciagurata operazione. L'acqua  è un bene essenziale e non mercificabile come fosse un normale prodotto di consumo. Noi chiediamo - continua la nota - il riconoscimento economico per le popolazioni reatine da parte di Acea e del Comune di Roma".

di Laura Bernardini

12 Febbraio 2010

stampa | chiudi