stampa | chiudi

In programma il 26 e il 27 giugno

Al via un laboratorio gratuito e una mostra sull’antica arte del ricamo

L’iniziativa ospitata nel Museo Storico della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare

ANGUILLARA SABAZIA – Due giornate dedicate all’antica arte del ricamo: al via un laboratorio gratuito per imparare i primi punti ed una mostra di lavori. Il 26 e il 27 giugno, nel Museo Storico della Civiltà Contadina e della Cultura Popolare "Augusto Montori", si svolge l’iniziativa “Ricamar Parlando”. A guidare l’iniziativa sarà Sandra Mariotti che illustrerà ai partecipanti i punti base del ricamo e promuoverà uno scambio tra le diverse tecniche di ricamo. L'iniziativa, che si svolge con il patrocinio del comune, prevede inoltre una esposizione di creazioni a ricamo nelle sale museali, che resterà aperta nel week end dalle ore 10 alle 13 e nel pomeriggio dalle ore 16 alle 19. "Per me il ricamo – spiega Sandra Mariotti - è una forma di meditazione, ma ci sono arrivata dopo un po' di tempo. Da piccola curiosavo nei cassetti di mia nonna e mi piaceva la bella sensazione dei tessuti tra le mani soprattutto il lino ma ho iniziato a ricamare più tardi nei periodi in cui non avevo lavoro e mi deprimevo. Sentivo che ricamare mi faceva bene e mi veniva bene. E poi è nata una grande passione che ho cercato di mantenere nel tempo. Ritengo – aggiunge - che sia una forma di arte che richiede dedizione concentrazione, pazienza. E' un ozio creativo che ti dà soddisfazione anche se fai una piccola cosa. È anche il piacere della solitudine creativa che porta anche alla meditazione. Il contatto delle mani con il tessuto e i colori fanno il resto. Il segreto da trasmettere consiste nel rallentare i ritmi, prendersi il proprio tempo, rilassarsi per vivere meglio. Il ricamo è un potente antistress". Per ulteriori informazioni e per partecipare al laboratorio è necessario contattare il numero telefonico 360.805841.

25 Giugno 2021

stampa | chiudi