stampa | chiudi

Sorpresi mentre forzavano la porta del capannone

I carabinieri sventano un furto in un’azienda di Capacqua: un arresto

Proseguono serrate le indagini per individuare gli altri componenti della banda

POGGIO MIRTETO – Prendono di mira una attività commerciale di prodotti per l’agricoltura e il giardinaggio in località Capacqua ma vengono sorpresi dai carabinieri. Un ventenne è stato fermato dopo una breve colluttazione, mentre il resto della banda è riuscita a scappare. Il giovane è stato arrestato per tentato furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale, mentre le indagini continuano per rintracciare gli altri componenti del gruppo.

IL FATTO. Nelle prime ore del mattino di oggi una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Poggio Mirteto è riuscita a sventare un furto all’interno di una attività di località Capacqua che si occupa della vendita di materiali per l’agricoltura e il giardinaggio. I militari dopo essersi avvicinati alla recinzione dell’azienda si sono accorti che c’erano delle persone all’interno che, sfruttando il buio, si erano introdotte in un gazebo di tela e stavano tentando di forzare la porta del capannone con delle sbarre di metallo. I carabinieri hanno scavalcato il muro: i ladri una volta capito di essere stati scoperti si sono scagliati contro i militari che hanno reagito e bloccato, dopo una breve colluttazione, un giovane di 20 anni, pregiudicato. Gli altri componenti della banda, tutti a volto coperto, si sono dileguati nelle campagne circostanti nonostante l’ausilio di altre pattuglie giunte sul posto. I militari, anche grazie alle tracce raccolte, hanno avviato approfondite indagini per rintracciare ed assicurare alla giustizia anche gli altri responsabili.

31 Gennaio 2018

stampa | chiudi