stampa | chiudi

I carabinieri lo bloccano durante la fuga

Assalta minimarket e picchia il gestore: in manette il rapinatore

Aveva cercato di portare via la cassa. Schiaffi e pugni al proprietario che ha reagito

MONTEROTONDO SCALO – Rapinatore in manette: i carabinieri lo arrestano dopo l’assalto ad un minimarket dello Scalo. L’uomo era scappato a mani vuote dal negozio dopo aver picchiato il proprietario. La fuga è durata poco: i carabinieri lo hanno identificato e bloccato a pochi metri dall’attività.

IL FATTO. I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Monterotondo hanno arrestato per rapina un italiano del posto di 31 anni, già noto alle Forze dell’Ordine. L’uomo, a volto scoperto, è entrato in un minimarket di via Salaria e dopo aver minacciato e colpito più volte al volto il titolare, con schiaffi e pugni, aveva tentato invano di portare via la cassa con il denaro dell’incasso. Vista la resistenza del gestore, originario del Bangladesh, il rapinatore si è visto costretto a lasciare tutto e a scappare. Grazie alla descrizione del malvivente fornita dalla vittima e alle indagini, scattate immediatamente lungo le vie limitrofe, i carabinieri hanno rintracciato e fermato il rapinatore poco distante dal minimarket preso d’assalto. Il 31enne è stato arrestato e trasferito nel carcere di Rebibbia a Roma, dove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli, mentre il gestore è stato portato all’ospedale Gonfalone di Monterotondo per alcuni traumi facciali riportati durante la colluttazione.

27 Gennaio 2018

stampa | chiudi