stampa | chiudi

Si tratta di un operaio di 38 anni della Guinea

Extracomunitario se la prende con l’autista del Cotral e poi si scaglia contro i carabinieri

L’arrestato non era in possesso dei documenti

POGGIO MIRTETO – Un diverbio su un mezzo pubblico degenera: l’autista chiama il 112 e l’uomo si scaglia contro i carabinieri perché rifiuta di fornire i documenti. T. D., un operaio 38enne della Guinea residente in paese, è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e denunciato per la mancata esibizione dei documenti di identità e del permesso di soggiorno.

IL FATTO. Un autista della linea Cotral, dopo essere stato aggredito verbalmente da un extracomunitario, ha chiesto aiuto tramite il 112. La centrale operativa della Compagnia di Poggio Mirteto ha inviato sul posto le pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile e della locale stazione. I carabinieri hanno chiesto al 38enne i documenti per identificarlo e l’uomo per prima cosa si è rifiutato di consegnarli e poi si è scagliato contro i militari aggredendoli sia verbalmente che fisicamente. Al termine della colluttazione l’operaio è stato fermato, identificato ed arrestato. Uno dei carabinieri aggrediti è stato trasferito all’ospedale di Rieti dove è stato riscontrato un trauma alla spalla con una prognosi di cinque giorni.

28 Novembre 2017

stampa | chiudi