stampa | chiudi

In programma domenica 26 novembre

A piedi tra storia e natura: al via due escursioni guidate

A Castel Sant’Elia e Mazzano Romano

CASTEL SANT’ELIA/MAZZANO ROMANO – Una domenica alla scoperta della storia e della natura. Il 26 novembre sono in programma due escursioni guidate: “Incanto e magia a Castel d’Ischia” a Castel Sant’Elia e la settima tappa di “Viaggio ai confini...dell'antica Narce" a Mazzano Romano. Nel dettaglio:

"INCANTO E MAGIA A CASTEL D'ISCHIA". Il 26 novembre a Castel Sant’Elia si svolge l'escursione guidata "Incanto e magia a Castel d'Ischia" organizzata dall’associazione culturale Avventura Soratte. Il punto di ritrovo dei partecipanti è fissato alle ore 9:30 in piazza del Comune. L’escursione, di difficoltà media, ha una durata di sei ore, comprese le soste, per percorrere 10 Km. Ad accompagnare il gruppo in questa avventura saranno la guida ambientale escursionistica William Sersanti e il narratore di comunità e studioso di cultura falisca Luca Panichelli. Il gruppo attraverserà i “cavoni”, spettacolari tagliate che caratterizzano il territorio tra Nepi e Castel Sant'Elia. Il percorso consentirà di giungere sul pinnacolo tufaceo di Castel d'Ischia dal quale si gode il panorama più incantevole dell'Agro Falisco. Gli organizzatori consigliano di indossare scarponcini da trekking e di portare con sé uno zaino, acqua e pranzo al sacco. La quota di partecipazione è di 10 euro, mentre è gratuita per i minori. Per ulteriori informazioni e per le iscrizioni (obbligatorie) è possibile contattare i numeri telefonici 339.8800286 oppure 338.6978479.

ALLA SCOPERTA DEI SEGRETI DELL’ANTICA NARCE. Il 26 novembre a Mazzano Romano si svolge l'escursione guidata "Viaggio ai confini...dell'antica Narce" organizzata dall’associazione culturale Amici del Mavna. Il punto di ritrovo dei partecipanti è fissato alle ore 9:30 nel parcheggio delle cascate di Monte Gelato. Il gruppo, partendo dalle suggestive cascate di Monte Gelato, percorrerà una storia indietro nel tempo. Dal mulino, ricostruito dai principi del Drago nella metà dell'Ottocento, si percorrerà il paesaggio medievale della campagna, fino ad osservare la topografia della conquista romana e dei fortilizi falisci (come Monte Cinghiale) costruiti dagli abitanti di Narce per fronteggiare l'arrivo dei romani. I partecipanti visiteranno anche le grandi tombe a camera arcaiche della necropoli di Monte La Corte ed infine giungeranno nella necropoli del Cavone di Monte Li Santi, da poco aperta alle visite. La visita delle tombe sarà accompagnata da Marco Pacifici, uno degli archeologi che hanno diretto lo scavo nel 2015. Gli organizzatori consigliano di indossare scarpe da trekking o con carrarmato ed un abbigliamento comodo e di portare con sé un k-way, una borraccia, un cappello e il pranzo al sacco. Per ulteriori informazioni e per le prenotazioni (obbligatorie) è possibile contattare il numero telefonico 333.9299706.

22 Novembre 2017

stampa | chiudi