stampa | chiudi

La societa' ha ripristinato l’allaccio

Si allaccia abusivamente al contatore elettrico del vicino: 40enne nei guai

Dovrà risarcire il vicino per i consumi e i danni arrecati

FARA SABINA – Si allaccia abusivamente al contatore dell’elettricità del vicino di casa: i carabinieri arrestano un 40enne colombiano per furto aggravato di energia elettrica. Dovrà risarcire i consumi e i danni provocati all’ignaro vicino di casa.

IL FATTO. Ieri mattina i carabinieri del Nor della Compagnia di Poggio Mirteto hanno arrestato M. L., 40enne di origini colombiane residente da anni a Fara Sabina. L’uomo aveva manomesso il contatore Enel dell’abitazione vicina alla sua allacciandosi abusivamente. I suoi consumi elettrici venivano pagati dall’ignaro vicino. I carabinieri si sono accorti dei fili che partivano dall’abitazione e hanno avvisato l'Enel. Il personale della società che eroga energia elettrica ha avviato subito un controllo e ha riscontrato l’allaccio abusivo ripristinando immediatamente il contatore. Il 40enne è stato arrestato per furto aggravato di energia elettrica e trasferito ai domiciliari. Oltre a pagare di tasca propria l’energia elettrica che da oggi consumerà, l’uomo dovrà risarcire il vicino di casa per il danno economico che gli ha arrecato e che sarà quantificato dalla società erogatrice del servizio pubblico.

21 Ottobre 2017

stampa | chiudi