stampa | chiudi

FOTONOTIZIA

Rivive la tradizione: successo per l'antica festa dei canestri

Enorme partecipazione all'edizione 2017. Presenti i sindaci del territorio e l'Arma dei Carabinieri

CIVITELLA SAN PAOLO – Rivive la tradizione dei canestri e del pane benedetto: lunedì scorso si è svolta la festa millenaria a cui ha partecipato tutto il paese. Alla manifestazione sono intervenuti il vescovo diocesano Romano Rossi, le autorità civili e militari del territorio e il capitano della Compagnia di Monterotondo Salvatore Ferraro. Il corteo dei canestri, accompagnato dalla Fanfara dei Carabinieri, si è recato fino alla chiesa di San Lorenzo dove il vescovo Rossi ha celebrato la santa messa insieme al parroco del paese Don Moreno. Il gruppo intorno alle ore 11:30 è poi tornato verso piazza San Giacomo. Ad aprire il corteo la Fanfara dell’Arma e a seguire le bambine e le ragazze del paese in costume con in testa i tradizionali canestri addobbati di fiori. Il gonfalone della Confraternita di San Giacomo ha preceduto le autorità religiose e la statua del santo portata a spalla dai fratelli incollatori. A seguire sono sfilati i gonfaloni dei comuni del territorio ed i sindaci e le autorità civili. Il sindaco Basilio Stefani ha aperto le fila insieme al comandante della locale stazione dell’Arma Carlo Sivoccia e al comandante della stazione dei Carabinieri Forestale di Sant'Oreste Maurizio Amendola. Ad arrivare per primi in piazza sono stati gli uomini con le grandi e pesanti croci di legno e poi le bimbe e le ragazze con i canestri, che si sono disposte sulla scalinata della chiesa parrocchiale. Il vescovo Rossi, prima della benedizione, ha ringraziato tutti i presenti e coloro che hanno dato vita all'evento, sottolineando che la festa dura un giorno ma che deve restare viva nei cuori per tutto il resto dell’anno. La manifestazione si è conclusa con la distribuzione del pane benedetto.
(Fotoreportage di Gioia Maria Tozzi)

02 Maggio 2017

stampa | chiudi