stampa | chiudi

Martedi’ 25 aprile la settima edizione

Alla scoperta degli artropodi con il "Festival della Bio e Geodiversità"

In programma conferenze, mostre, laboratori, tè della scienza e tanto altro

NAZZANO – Al via la settima edizione del “Festival della Bio e Geodiversità”: tema di quest’anno saranno gli artropodi. Con esperti naturalisti ed appassionati di natura si racconterà la biodiversità attraverso mostre, laboratori interattivi, convegni, eventi, spettacoli, aperitivi e tè scientifici. Il programma prevede anche l'apertura di stand di artigianato e prodotti del territorio e tour in battello elettrico lungo il fiume Tevere. Tutto l’appassionante programma sarà ospitato nel centro storico, nel Museo del Fiume, nella riserva e in alcune abitazioni private. L'attenzione dell'edizione 2017 del festival è rivolta al mondo degli artropodi: il gruppo più numeroso degli invertebrati che comprende ragni, scorpioni, insetti, aragoste, gamberi, acari, millepiedi ecc… Alle ore 12:30 apre lo stand gastronomico della 14esima edizione della tradizionale “Sagra delle pappardelle con il cinghiale”. Il festival è organizzato dal comune e dal Museo del Fiume in collaborazione con la coopertiva “Le mille e una notte” e diverse associazioni locali e la collaborazione del progetto del sistema museale Resina “Creativi per Natura”. L’evento ha ricevuto il patrocinio della facoltà di Scienze della Terra e del Museo di Zoologia del polo museale dell’Università La Sapienza di Roma.

IL PROGRAMMA. Il festival si apre alle ore 10:30 con l’inaugurazione alla presenza del sindaco Alfonso Giardini, del protettore per i rapporti culturali con il territorio dell’Università La Sapienza di Roma Gabriele Scarascia Mugnozza e di Raniero Maggini del WWf; presenta il direttore del Museo del Fiume Umberto Pessolano. Dalle ore 11 alle 12:30 la sala polifunzionale del museo ospita l’improvvisazione teatrale tra scienziati “Animali a sei o più zampe raccontati su due piedi” con naturalisti, zoologi, geologi, paleontologi, aracnologi, entomologi e lepidotterologi. Alle ore 12:30 verranno consegnati gli attestati di partecipazione al primo e al secondo posto del corso “Giovani Entomologi” organizzato dal Museo del Fiume. Alle ore 12:50, nel giardino di casa Acquaroni, è in programma l’aperitivo scientifico “Io e le formiche” con Maurizio Mei. Dalle ore 10 alle ore 19 piazza della Rocca ospiterà il punto informativo, gli stand naturalistici, lo spazio libri e i laboratori didattici; inoltre apriranno gli stand del mercatino di artigianato e prodotti tipici locali “Saperi e Sapori”. Per tutta la giornata sarà possibile visitare due mostre nella sala delle Mostre Temporanee: “La voce del fiume – gli insetti raccontano la qualità delle acque” allestita dal Museo di Zoologia dell’Università La Sapienza e “Un mondo a sei zampe” organizzata in collaborazione tra il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, il Parco Regionale dell’Appia Antica e il Museo del Fiume di Nazzano. Le sale superiori del museo ospiteranno, invece, il laboratorio “L’insettario del territorio: i nostri insetti” e l’installazione artistica “Alla ricerca di un titolo” realizzata con carta recuperata da Roberta Landi. Nel pomeriggio, dalle ore 15 alle 17:30,  sono in programma i cinque laboratori interattivi per i bambini, i ragazzi e gli adulti: “Insetti visti da vicino”, “Il mondo delle formiche”, “La goccia d’acqua”, il “Caccalab” e gli “Insetti del passato. I segreti contenuti nelle ambre”. Alle ore 16 e alle ore 17 sono in programma due “Tè della Scienza”: “Io e le mosche” a cura di Pierfilippo Cerretti e “Io e i ragni” a cura di Daniele Migliorini.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI. Le attività del festival sono tutte ad ingresso gratuito. E’ obbligatoria la prenotazione ai laboratori, aperitivi e tè della scienza presso il punto informazioni di piazza della Rocca. In allegato la locandina e il programma dettagliato dell’evento (da scaricare).

22 Aprile 2017

stampa | chiudi