stampa | chiudi

In programma il 4 e 5 marzo

Quattro spettacoli ed un concerto nel primo week end di marzo

A Sant’Oreste, Fara Sabina, Morlupo e Montopoli di Sabina

SANT’ORESTE/MORLUPO/FARA/MONTOPOLI – Primo week end di marzo a teatro: il 4 e 5 marzo vanno in scena quattro spettacoli teatrali ed un concerto a Sant’Oreste, Fara Sabina, Morlupo e Montopoli di Sabina. In programma gli spettacoli “Il Catamarano” a Morlupo, “I musicanti di Brema” a Sant’Oreste, “Il parco che non c’è…adesso c’è” e “Napoli-New York” a Fara Sabina ed, infine, il concerto “Cuori dannati” a Montopoli di Sabina. Nel dettaglio:

“IL CATAMARANO” IN SCENA A MORLUPO. Il 5 marzo alle ore 18, nel teatro Aldo Fabrizi di Morlupo, va in scena lo spettacolo teatrale "Il Catamarano" scritto da Gabriele Mazzucco. L’opera, interpretata da Andrea Alesio, sarà diretta da Gigi Palla. La scenografia e i costumi sono di Carla Marchini.

“CUORI DANNATI”: CONCERTO A MONTOPOLI DI SABINA. Il 5 marzo alle ore 18, nella biblioteca comunale Vassallo di Montopoli di Sabina, è in programma il concerto d'attore "Cuori dannati" della compagnia Teatro Potlach. L’appuntamento fa parte della Rassegna Culturale 2017 promossa dal comune.

A SANT’ORESTE SECONDO SPETTACOLO DELLA RASSEGNA “DOMENICHE DA FAVOLA”. Il 5 marzo alle ore 17, nel teatro comunale di Sant’Oreste, va in scena lo spettacolo teatrale per i bambini "I musicanti di Brema" della compagnia Teatro delle Condizioni Avverse. A dar vita all’opera Manuela Fioravanti, Jessica Leti e Tiziano Perrotta; la regia è di Andrea Maurizi, mentre i burattini sono di Maria Teresa Ceccarelli. Le scenografie sono a cura di Fabiana Ammiraglia e Andrea Fiori. L’appuntamento è il secondo della rassegna “Domeniche da Favola” organizzato dalla Pro loco e da Teatrificio22 con il patrocinio del comune.

"IL PARCO CHE NON C'È...ADESSO C'È" IN SCENA A FARA SABINA. Il 5 marzo alle ore 17, nel teatro Potlach di Fara Sabina, va in scena lo spettacolo teatrale per bambini e ragazzi "Il parco che non c'è...adesso c'è" della compagnia Tieffeu. Lo spettacolo narra la storia di un gruppo di ragazzi e di uno spazio verde abbandonato, punto di incontro dei bambini del quartiere della città. I ragazzi vivono la loro quotidianità tra il gioco del pallone ed altri giochi. Finché un giorno si recano come sempre a giocare nel loro spazio e trovano una recinzione, che impedisce loro di entrare… Qualcuno si è impossessato della loro “isola” felice per edificare un grande centro per giochi d’azzardo. I ragazzi, nonostante l’interdizione all’accesso cercano di entrare per riprendersi il loro spazio, da qui la storia si sviluppa con l’entrata  in campo dei genitori e di Libera, che appoggiano l’azione dei bambini. Tutti insieme abbattono la rete, così la città si riappropria dello spazio verde, nel parco si organizzano presidi permanenti ed una festa, dove tutti insieme progettano il parco.

"NAPOLI-NEW YORK" IN SCENA A FARA SABINA. Il 4 marzo alle ore 21, nel teatro Potlach di Fara Sabina, va in scena lo spettacolo teatrale "Napoli-New York" della compagnia Teatro Potlach. Lo spettacolo, frutto di una lunga ricerca sul tema della migrazione, racconta un'epoca attraverso le più belle canzoni scritte su temi universali come l'amore, la lontananza, la libertà, lo sradicamento dalla propria terra in cerca di un lavoro, di un futuro. Lo spettacolo è un viaggio, semplice e denso al tempo stesso, nelle vicende umane dei migranti dei primi decenni del '900, che porta lo spettatore con leggerezza a vivere le emozioni e le vicende di chi lasciò la propria terra, e che a più di un secolo di distanza sono ancora attuali. Napoli, con i suoi personaggi multiformi, grotteschi e drammatici, poetici e violenti, sbarca nel Nuovo Mondo con la speranza di un futuro migliore e la nostalgia per una terra meravigliosa e mai dimenticata.

03 Marzo 2017

stampa | chiudi