stampa | chiudi

Sono stati identificati dagli esercenti raggirati

Spendono banconote false in sei negozi: due imprenditori in manette

Dopo le perquisizioni i carabinieri trovano e sequestrano altre 254 banconote

MAGLIANO SABINA – Utilizzavano banconote false per gli acquisti. Dopo diverse segnalazioni i carabinieri hanno arrestato due imprenditori e sequestrato oltre 5 mila euro di banconote di piccolo taglio.

IL FATTO. I carabinieri della stazione di Magliano Sabina, dopo un’attenta e veloce attività di indagine, hanno arrestato due persone per concorso in introduzione e spendita nello Stato italiano di monete false. Si tratta di due italiani, entrambi imprenditori: D. A. di 42 anni, residente in Belgio ma domiciliato a Formello, e di A. M. di 35 anni, residente a Riano ma domiciliata a Castelnuovo di Porto. Dopo le diverse segnalazioni telefoniche giunte al Comando dell’Arma, i due sono stati bloccati e in seguito sono stati riconosciuti dai negozianti che li avevano denunciati; la coppia aveva speso le banconote false per piccoli acquisti che aveva effettuato ieri, nel corso della mattinata e del primo pomeriggio, in sei esercizi commerciali del centro. Durante le successive perquisizioni personali e locali, i carabinieri hanno trovato 254 banconote, presumibilmente false, tutte del taglio di 20 euro e munite di vari numeri di serie. Le banconote sequestrate saranno consegnate al Comando Antifalsificazione Monetaria dell’Arma per il relativo accertamento tecnico. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati trasferiti agli arresti domiciliari nelle rispettive abitazioni in attesa dell’udienza di convalida.

di Gioia Maria Tozzi

06 Agosto 2016

stampa | chiudi