stampa | chiudi

In programma il 2 e 3 luglio

Nel borgo prende vita lo spettacolo itinerante e multimediale “Città Invisibili”

L’opera in 25 anni ha toccato oltre 70 città del mondo. La regia è di Pino Di Buduo

FARA SABINA – Centocinquanta attori provenienti dall’Italia e dal mondo danno vita allo spettacolo itinerante, multimediale e multidisciplinare “Città Invisibili” del Teatro Potlach. Il 2 e 3 luglio alle ore 21, nel centro storico, va in scena lo spettacolo diretto dal regista Pino Buduo che in 25 anni ha toccato tutto il mondo: dagli Stati Uniti al Brasile e gran parte dell’Europa. “Città Invisibili”, dal 1991, infatti, ha trasformato oltre 70 città in grandi palcoscenici. Nel week end lo spettacolo torna ad animare Fara Sabina grazie alla partecipazione di ospiti internazionali provenienti da Stati Uniti, India, Giappone, Iran e Spagna. Gli attori si presenteranno agli spettatori lungo un percorso fatto di installazioni, luci, suoni e videoproiezioni. La messa in scena di “Città Invisibili” chiude la prima parte del Flipt, il Festival Laboratorio Interculturale di Pratiche Teatrali 2016. Dal 4 al 10 luglio il Festival proseguirà con il Flipt dei piccoli: una settimana di campo estivo dedicato ai bambini dai 4 ai 14 anni che lavoreranno sulle pratiche dell'attore, assisteranno a degli spettacoli e metteranno in scena una performance finale.

01 Luglio 2016

stampa | chiudi