stampa | chiudi

Nei guai un pregiudicato ed un pensionato

Rubano un sistema bluetooth di un’auto ed energia elettrica: due denunce

E’ accaduto a Contigliano e a Magliano Sabina

CONTIGLIANO/MAGLIANO SABINA – Due denunce a piede libero a Contigliano e Magliano Sabina. A finire nei guai a Contigliano un pregiudicato di 32 anni per furto aggravato di un sistema bluetooth di un’auto, mentre a Magliano Sabina un pensionato che per tre anni ha usufruito gratuitamente della corrente elettrica. Nel dettaglio:

RUBA UN SISTEMA BLUETOOTH IN UN’AUTO A CONTIGLIANO: DENUNCIATO UN PREGIUDICATO. I carabinieri della stazione di Contigliano, grazie ad un’indagine lampo, sono riusciti a risalire all’autore del furto di un sistema bluetooth installato e trafugato dall’interno di un’autovettura. Dopo la denuncia i militari hanno acquisito informazioni e testimonianze che hanno permesso di ricostruire i fatti e rintracciare il responsabile. I riscontri hanno permesso così di identificare l’autore del furto: P. M., un 32enne pregiudicato di Cittaducale. All’interno della sua abitazione i carabinieri hanno rinvenuto l’apparecchio rubato che è stato successivamente restituito al proprietario. Il 32enne dovrà rispondere di furto aggravato.

PER TRE ANNI USUFRUISCE GRATUITAMENTE DELL’ENERGIA ELETTRICA: DENUNCIATO UN PENSIONATO A MAGLIANO SABINA. I carabinieri della stazione di Magliano Sabina hanno denunciato a piede libero un pensionato che per oltre tre anni ha usufruito gratuitamente dell’energia elettrica. Il tutto è iniziato nel 2013 quando l’Enel aveva posto i sigilli al contatore dell’uomo per morosità. Al gestore tuttavia continuavano a pervenire consumi da quell’utenza e dopo una verifica del personale di Enel e dei carabinieri è emerso che il pensionato aveva manomesso il contatore per continuare ad avere corrente elettrica senza pagare. Il danno è stato quantificato in 6 mila euro.

09 Aprile 2016

stampa | chiudi