stampa | chiudi

In programma domenica 13 marzo

“Risveglio di Primavera nei rifugi-bunker del monte Soratte”: al via le visite guidate

L’iniziativa č organizzata dall’associazione culturale “Bunker Soratte”

SANT’ORESTE – “Risveglio di Primavera nei rifugi-bunker del monte Soratte”: questo il nome dell’evento mensile organizzato dall’associazione “Bunker Soratte” che prevede due visite guidate all’interno delle gallerie ipogee. Le visite guidate sono in programma alle ore 10:30 e nel pomeriggio alle ore 15:30. Il percorso è pianeggiante e non presenta particolari difficoltà. La durata complessiva di ogni visita guidata è di circa due ore. La prenotazione è obbligatoria. Il punto di ritrovo dei partecipanti è fissato in Largo Don Germinio Abballe, ex piazzale militare, un quarto d'ora prima dell'inizio della visita.

LA STORIA DEI BUNKER DEL SORATTE. Il bunker del Soratte era stato ideato per essere un rifugio antiaereo per le più alte cariche dell'esercito. Nel corso dell'ultimo conflitto mondiale fu sede, per dieci mesi, del Supremo Comando del Sud (Oberkommando der Wehrmacht), il quartier generale dal quale il Feldmaresciallo Albert Kesselring dirigeva tutte le operazioni belliche del fronte tedesco per quanto riguarda l'Europa meridionale. Nel corso della Guerra Fredda, nel 1967, un tratto della fortezza sotterranea venne convertito, sotto l'egida della Nato, in bunker antiatomico per la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Un luogo decisamente straordinario, a due passi da Roma, che ha rappresentato, e ancora rappresenta, un'importante tessera nell'ambito del complesso mosaico della storia del '900.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI. Per ulteriori informazioni e per le prenotazioni (obbligatorie) è possibile contattare il numero telefonico 380.3838102. La quota d’ingresso è di 8 euro, con riduzione a 5 euro per gli over 75 e bambini e ragazzi tra i 6 e i 15 anni. Gli organizzatori consigliano di indossare scarpe comode ed un indumento caldo. Il tour è sconsigliato ai bambini sotto i 6 anni. In allegato la locandina dell’evento (da scaricare).

12 Marzo 2016

stampa | chiudi