stampa | chiudi

Offre soldi per non essere arrestato

In preda all'alcool danneggia la casa e si scaglia contro i carabinieri che poi tenta di corrompere

Dopo una colluttazione i militari hanno avuto la meglio

POGGIO MIRTETO – In preda all'alcool stava danneggiando la casa. Si è scagliato contro i carabinieri giunti sul posto ma dopo una breve colluttazione i militari hanno avuto la meglio. In caserma tenta di corromperli offrendo una somma di denaro per essere liberato.

IL FATTO. I carabinieri del Norm della Compagnia di Poggio Mirteto hanno arrestato S.A. di 23 anni residente in Sabina. I militari sono stati allertati da una telefonata al 112 da parte di una donna che richiedeva l’intervento perché il figlio stava distruggendo la casa e minacciava di picchiarla. I carabinieri una volta entrati nell’abitazione hanno trovato il giovane in forte stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di alcool. Il 23enne per sottrarsi al controllo si è anche scagliato contro i militari che, dopo una breve colluttazione, sono riusciti ad immobilizzarlo e a trasferirlo in caserma dove lo hanno arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Durante la stesura degli atti, il giovane ha aggravato la sua situazione tentando di corrompere i carabinieri offrendo la somma di 50 euro in cambio della propria libertà. Il 23enne dovrà rispondere anche di tentata corruzione. Dopo le formalità di rito il ragazzo è stato trasferito nella sua abitazione agli arresti domiciliari e a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

di Gioia Maria Tozzi

07 Marzo 2016

stampa | chiudi