stampa | chiudi

Il 5 e 6 marzo in biblioteca e nel teatro

Reza Olia e Vittorio Rombolà presentano i loro due ultimi libri

I due appuntamenti fanno parte dell’evento “Cara Costituzione…”

FORANO – Due autori presentano i loro libri nell’ambito del programma dell’evento “Cara Costituzione…”, promosso ed organizzato dal Sistema Bibliotecario della Bassa Sabina in collaborazione con l’assessorato alla Cultura del comune e l’associazione “FornanoinMusica”. Il 5 e 6 marzo doppio appuntamento in biblioteca e nel teatro comunale con gli autori Reza Olia e Vittorio Rombolà. Durante le due presentazioni, nella biblioteca sarà possibile visitare una mostra di documenti sul femminicidio e l’esposizione dei quadri delle pittrici Margie Glass e Alessandra Menicucci.

REZA OLIA PRESENTA “FIGLIE DELL’IRAN”. Sabato 5 marzo alle ore 17:30,  nella biblioteca comunale, Reza Olia presenta il suo ultimo libro “Figlie dell’Iran. Parvin e altre storie di donne”. Alla presentazione interverranno il sindaco Marco Cortella e  l’assessore alla Cultura Maurizio Tetto; le letture saranno a cura dell’attrice Valentina Bernardini. Olia ha raccolto numerose testimonianze di donne iraniane rifugiate in Italia e in altri Paesi dell’Occidente. Donne sfuggite alla morte e alle violenze dei tribunali militari e che, con la libertà, hanno ricominciato a vivere, senza però dimenticare il loro Paese e le altre “figlie dell’Iran” ancora in difficoltà per il loro credo politico e per il loro essere nate “donne”.

ROMBOLA’ PRESENTA “PASSAVA IL TEMPO, PASSAVA SPESSO, MA NON SALUTAVA MAI…”. Domenica 6 marzo alle ore 17, nel teatro comunale, Vittorio Rombolà presenta il suo ultimo libro “Passava il tempo, passava spesso, ma non salutava mai…”. L’attrice Marina Vitolo interpreterà alcuni brani del testo. Rombolà, paroliere, poeta, autore, regista di testi teatrali e scrittore, è conosciuto anche per la sua attività di attore. Lo scrittore nel testo si confronta con i grandi temi della violenza che la parte più sensibile, e quindi debole, dell’attuale società è spesso costretta a subire. Un libro diviso in più parti, a più voci, in cui anziani e donne vedono i loro diritti violati.

In allegato la locandina dell’evento (da scaricare)

04 Marzo 2016

stampa | chiudi