stampa | chiudi

MOTOGP 2015 - REPUBBLICA CECA

Lorenzo vince e si prende la vetta

Marquez si accontenta del secondo posto. Rossi fatica, ma alla fine chiude terzo

SHLDHAKHDAKHDLASi è acceso un vero e proprio “botta e risposta” tra Marquez e Lorenzo, con quest’ultimo che dopo aver subito il sorpasso nei giri conclusivi a Indianapolis da parte del campione in carica, ha reagito nel migliore dei modi in Repubblica Ceca, vincendo la sua quinta gara stagionale. Aggancio in classifica mondiale nei confronti del compagno di box, a pari punti, che perde la vetta a causa del terzo posto di domenica. Ancora una volta è Iannone a piazzare la Ducati sotto il podio, con Dovizioso che sul finale si è visto soffiare il quinto posto da Pedrosa, protagonista di una bella rimonta. Il campionato mondiale vede ora in testa il maiorchino Lorenzo a 211 punti, seguito da Rossi con lo stesso punteggio. Dietro i due della Yamaha si piazza Marquez che distanzia Iannone (quarto) di soli 17 punti.

LORENZO. Più di 4’’ di distacco nei confronti di Marquez che, nei primi giri, aveva già pregustato un finale come quello avvenuto una settimana fa a Indianapolis. Niente da fare, questa volta il numero 99 di casa Yamaha non si è lasciato sorprendere e ha fatto ciò che gli riesce meglio: scatto dalla pole, passaggio alla prima curva in testa e poi concentrato fino al traguardo. Se la lotta per il titolo dovesse rimanere così, cioè una “questione” solo tra Lorenzo e Rossi, il maiorchino al momento avrebbe sicuramente la meglio sul compagno di squadra. 

MARQUEZ. Stavolta il guizzo vincente sul finale di gara non c’è stato. Il campione della Honda ha provato a tenere il passo di Lorenzo, ma quando ha visto che quest’ultimo era troppo veloce ha preferito mollare la presa. Il secondo posto va bene, anche perché è il quarto podio di fila dopo il “doppio zero” rimediato tra il GP d’Italia e Catalunya. 

ROSSI. Forse rincorrere e recuperare gli riesce meglio, piuttosto che stare davanti e difendere la posizione. Anzi, dovrà per forza riuscirgli meglio se vuole puntare al titolo, perché adesso il gioco si fa duro e Lorenzo ha dimostrato di voler vincere a tutti i costi questo mondiale. Come se non bastasse a “preoccupare” il Dottore ci pensa anche l’incognita Marquez che, nonostante sia distante 52 punti dai due piloti Yamaha in classifica, non ha nessuna intenzione di mollare la presa. La situazione per Rossi non è delle migliori quindi, tanto che adesso tocca a lui dimostrare di voler conquistare questo agognato titolo, il decimo personale.

MOTO2 e MOTO3. Nella classe intermedia è Zarco a vincere la sua quinta gara stagionale, davanti a Rabat e Rins. In Moto3 sorride l’Italia con Antonelli che trionfa davanti a Bastianini, e Binder. Per il pilota della scuderia VR46 è la prima vittoria in carriera.  

di Daniele Franco 

17 Agosto 2015

stampa | chiudi