stampa | chiudi

Polemiche in consiglio comunale per la variante

Una nuova caserma dei carabinieri: stanziati 800 mila euro

Parla l'assessore ai Lavori Pubblici Nicola Santarelli

FIANO ROMANO - Una nuova caserma dei carabinieri a Fiano Romano: approvata la variazione al programma triennale delle opere pubbliche. La variante, approvata nell'ultimo consiglio comunale, infatti, ha permesso di stanziare 800 mila euro per la realizzazione, nel biennio 2009-2010, della nuova sede locale dell'Arma.

PARLA L'ASSESSORE SANTARELLI. "Si tratta di un impegno che questa amministrazione aveva preso con i propri elettori - ha detto l'assessore ai Lavori Pubblici Nicola Santarelli - già dai prossimi giorni avvieremo contatti con i vertici dell'Arma dei Carabinieri e con il Ministero dell'Interno per giungere nel più breve tempo possibile alla definizione di un percorso condiviso che porti alla realizzazione della nuova caserma. La nuova struttura consentirà di ospitare un numero maggiore di militari con un impegno maggiore a contrasto dei fenomeni di criminalità sul nostro territorio".   

POLEMICHE IN CONSIGLIO PER LO STANZIAMENTO. Nel corso dell'ultima assise, lo stanziamento del fondo per la realizzazione della caserma ha sollevato le reazioni della minoranza e di alcuni esponenti della maggioranza.

LA POSIZIONE DEL CONSIGLIERE SANTONASTASO. "Una pubblica amministrazione - ha detto il consigliere di maggioranza Davide Santonastaso - nelle ristrettezze che si trova ad affrontare, deve fare delle scelte politiche. Ci sono delle priorità. La caserma non è una priorità. Anche se è vero che c'è un aumento della criminalità questo deriva da un disagio sociale. Investirei di più su progetti che limitino il disagio, in questo modo diminuirebbe la criminalità e di conseguenza l'esigenza di creare situazioni di controllo. Investire 800 mila euro per la realizzazione della nuova caserma è una scelta politicamente scorretta".

L'INTERVENTO DEL CONSIGLIERE CAPRIOLI. "Sono d'accordo che il comune si attivi per la realizzazione di una nuova caserma dei carabinieri - ha detto il consigliere di minoranza Paolo Caprioli - sul piano politico però questa manovra non può essere accolta. E' assurdo impiegare delle risorse certe, tra i tagli che vengono operati, senza che ci sia stata una consultazione prima".

LA RISPOSTA DELL'ASSESSORE SANTARELLI. "Penso sia opportuno aprirsi alla cittadinanza - ha replicato in consiglio l'assessore Santarelli - non bisogna porsi in una chiusura aprioristica, penso che debba essere dato un giudizio positivo a questa manovra".

PARLA IL SINDACO SPLENDORI. "Non posso dire che il problema sia solo quello dell'integrazione sociale - ha detto il sindaco Tarquinio Splendori - cerco di vedere il problema della sicurezza: dal 2006 ad oggi la situazione è peggiorata. Personalmente ritengo che non si voglia scavalcare il consiglio comunale...credo sia solo l'esigenza di fronteggiare un investimento utile alla cittadinanza. Questa decisione è solo il frutto di un programma elettorale per il quale i cittadini mi hanno votato".

di Gioia Maria Tozzi

15 Novembre 2009

stampa | chiudi