stampa | chiudi

MONDIALI BRASILE 2014

L'Olanda passa ai rigori. Finisce ai quarti la favola della Costa Rica

Van Gaal fa entrare il secondo portiere Krul che para i rigori di Ruiz e Umana. Finisce 4-3 per gli oranje

SALVADOR DE BAHIA – Tra le quattro partite disputate per i quarti di finale, Olanda-Costa Rica era la più probabile a terminare entro i 90 minuti regolamentari. Così non è stato perchè i Ticos, a cui va riconosciuto tutto il merito possibile, sono riusciti a portare i giocatori di Van Gaal fino ai rigori: vinti meritatamente dagli olandesi grazie soprattutto alle parate di Krul sui tiri di Ruiz e Umana. Pericolo “figuraccia” scampato insomma per gli oranje che adesso si giocano il biglietto per la finale nel match decisivo contro l'Argentina di Messi. Saluta questa competizione la Costa Rica che dopo essersi classificata prima nel “girone di fuoco” e aver battutto la Grecia, arriva ad un passo dalla sfida contro l'Argentina.

PRIMO TEMPO. Van Gaal schiera un 3-5-2 con Cillessen tra i pali, Vlaar, De Vriji e Martins Indi in difesa. Centrocampo folto formato da Kuyt, Blind, Wijnaldum, Sneijder e Depay e in attacco la coppia Robben-Van Persie. Mister Pinto anche si affida ad un 3-5-2 con Navas in porta, difesa a tre con Acosta, Gonzales e Umana. Al centro Gamboa, Borges, Tejeda, Bolanos e Diaz a sostegno di Ruiz e Campbell in avanti. Dopo il fischio di inizio ci vogliono circa 20 minuti per vedere la prima azione da gol. A rendersi protagonista è il portiere della Costa Rica Navas che effettua una doppia parata su Van Persie e poi su Robben. Ritmi lenti e gioco sterile tra le due squadre, ma ecco che a pochi minuti dalla fine del primo tempo è ancora l'Olanda a farsi vedere con una punizione di Sneijder, respinta ottimamente dal portiere costaricense che mette in corner: per adesso l'uomo copertina è il portiere Navas.

SECONDO TEMPO. Anche nella seconda parte di gara nulla di emozionante con l'Olanda che non riesce a dare una scossa alla partita e con la Costa Rica che tenta delle ripartenze senza concretezza. Dopo una mezz'ora di noia ci prova Sneijder che all' 80' stampa una punizione sul palo alla destra di Navas. Altra occasione sprecata per gli oranje con Van Persie che a pochi metri dalla porta manca un assist del compagno di squadra Snijder. Continua la giornata “no” dell'attaccante del Manchester United che al 2' di recupero in area colpisce a botta sicura: il difensore costaricense Tejeda salva sulla linea con l'aiuto della traversa. Si salva la Costa Rica che ora si prepara ai supplementari.

SUPPLEMENTARI. Subito un brivido per i centroamericani, ma Navas anche questa volta rimedia con un grande intervento. Contatto a limite a pochi minuti dalla fine del 1° tempo supplementare: Vlaar tocca Urena ma per l'arbitro non è rigore. Si passa agli ultimi 15 minuti prima dei tiri dagli 11 metri con Van Gaal che si gioca la carta Huntelaar. Terrore sul volto dei tifosi olandesi quando al 116' Urena entra in area e si presenta davanti a Cillessen che nega un gol che avrebbe portato la Costa Rica in semifinale. Non mancano i brividi anche dall'altra parte con Sneijder che colpisce al 120' la traversa piena. Finiscono i supplementari sul punteggio di 0-0 e con Van Gaal che a pochi secondi dal fischio dell'arbitro effettua l'ultima sostituzione: a sorpresa entra il portiere di riserva Tim Krul.

RIGORI. Sembra passare inosservata l'ottima prestazione di Navas, che ha salvato in più di un'occasione la Costa Rica, nel momento in cui Krul para due rigori (a Ruiz e Umana), facendo così qualificare l'Olanda alle semifinali. Finisce 4-3 dagli undici metri: a segno per gli oranje Van Persie, Robben, Sneijder e Kuyt. Per la Costa Rica le reti di Borges, Ruiz (parato), Gonzales, Bonalos e Umana (parato).

di Daniele Franco

07 Luglio 2014

stampa | chiudi