stampa | chiudi

SPORT - FORMULA UNO

Vettel illumina la notte di Singapore

Settima vittoria stagionale del tedesco. Secondo Alonso, terzo Raikkonen

È ancora Vettel a dettare legge sul circuito di Marina Bay. Il tedesco fa suo anche il gran premio di Singapore, precedendo Alonso, splendido in rimonta, e Raikkonen. Per Seb la strada verso il quarto mondiale di fila sembra ormai spianata, con 60 punti di vantaggio sul più prossimo inseguitore, lo spagnolo della Ferrari.

LA GARA. Lo spettacolo a Singapore è targato, però, ancora una volta Fernando Alonso. Il ferrarista sembra voler ormai mettere al bando la noia ed abituare il pubblico a rimonte spettacolari. La pole è di Vettel, Nando parte addirittura settimo. Scatta come un fulmine, sotto la luce artificiale della notte di Marina Bay,  ed alla prima curva è già a podio, terzo. Davanti a lui solo Rosberg e Vettel. Davanti a tutti il campione del mondo in carica (e probabilmente anche futuro), cerca subito di fare il vuoto. Passano 15 giri prima del pit stop. Comincia Nando, seguito poi dalle Mercedes. Solo 3 giri più tardi si ferma Vettel, che mantiene la testa della gara. Dietro di lui, posizioni invariate. Al giro 25 incidente per Ricciardo e safety car in pista. Alonso non perde tempo, e cambia le gomme. Non fanno lo stesso né Rosberg, né Vettel. Il tedesco non sembra però risentirne, e quando la safety car riparte, ricomincia a martellare giri veloci, staccando di nuovo il gruppo. La sosta anticipata permette a Fernando di guadagnare la seconda posizione su Rosberg, ma non di impensierire Vettel. Quando la sua Red Bull è richiamata ai box, Seb riesce a mantenere primato e leggero margine di vantaggio sul ferrarista. Dietro di loro la lotta per il terzo posto è fra Button e Raikkonen. Il finlandese sceglie la mossa all’esterno per il sorpasso. La McLaren dell’inglese va in crisi e perde posizioni su posizioni. Ultimo sussulto regalato da Mark Webber che vede andare a fuoco la propria vettura proprio nel finale. Chiuderà molto indietro. Sotto la bandiera a scacchi è sempre Vettel il primo, seguito da due straordinari piloti, Alonso e Raikkonen, prossimi compagni di scuderia. A seguire le due Mercedes e Massa sesto. Mondiale sempre più nelle mani di Vettel, che guida la classifica con 247 punti, mentre Alonso guarda da ragguardevole distanza. 60 punti sono davvero tanti da recuperare.

di Gloria Di Sandro

23 Settembre 2013

stampa | chiudi