stampa | chiudi

SPORT - FORMULA UNO

Furia Alonso, ma vince Vettel

Lo spagnolo risale fino al secondo posto, irraggiungibile Seb. Terzo Hamilton

La vittoria va a Vettel, ma il circuito di Spa Francorchamps assiste alla grande rimonta di Fernando Alonso, che parte dalla nona posizione e va a conquistare il podio, subito dietro al campione tedesco. Terza piazza per il poleman Hamilton. Quarto Rosberg, quinto Webber davanti a Button, mentre Massa chiude in settima posizione. Ritiro per Raikkonen, che interrompe la sua lunga striscia positiva.

LA GARA. Partenze ottime quelle di Vettel e di Alonso. Il tedesco riesce subito a passare Hamilton, che partiva dalla pole, e si porta subito in testa. Nando scatta come un fulmine ed è subito quinto. Vettel ha un altro passo, ed Hamilton non riesce a stargli dietro. Il campione della Red Bull marcia a suon di giri veloci, ed il vantaggio dopo pochi giri è già significativo: 3’’ in 3 giri. Intanto, dietro di loro, Alonso è una furia. Dopo le qualifiche disastrose lo aveva detto, avrebbe puntato sulla rimonta. E parte subito alla carica. A farne le spese stavolta è Button, costretto a cedergli il quarto posto. Al sesto giro tocca a Rosberg far strada al ferrarista, che ora, in terza posizione, si fa minaccioso alle spalle di Hamilton. Intorno al decimo giro cominciano i primi pit stop. Si ferma Massa, lo segue Hamilton. Dopo due giri tocca ad Alonso, ma la sosta non lo aiuta, torna alle spalle dell’inglese. Il ferrarista è veloce, ed il giro buono è stavolta la tornata numero 15. Vettel ai box, ma lo spettacolo è targato Fernando Alonso, che non lascia scampo neppure a Lewis Hamilton: tra lui e il secondo posto resta solo Button, che ha ancora il pit stop da fare. La McLaren rientra ed Alonso va a prendersi la seconda posizione. L’obiettivo diventa ora Vettel. I due sono entrambi molto veloci. Lo è un po’ di più Vettel che riesce a mantenere un buon margine sullo spagnolo, ed anzi ad aumentarlo anche leggermente. Al giro 27 uno scossone alla classifica arriva dal tentativo di Raikkonen di conquistare l’ottava posizione ai danni di Massa. Il finlandese passa il ferrarista, ma va lungo. Costretto a rientrare ai box, si ritira, mettendo fine ad una striscia positiva che durava dal 2009, e rischiando anche di perdere l’attuale secondo posto in classifica. Al giro 30 Alonso si ferma per il suo secondo pit stop. Al rientro è terzo dietro alle due Red Bull. Riconquista la seconda posizione un attimo dopo, quando Webber rientra ai box. Un giro più tardi tocca a Vettel fare la sua sosta. Il tedesco torna in pista ed è ancora al comando, nulla di fatto per Alonso, nonostante il giro veloce. Vettel torna sempre più veloce, il distacco da Alonso aumenta. Lo spagnolo sembra non poterlo impensierire. E così è, le prime due posizioni restano invariate fino alla fine. Dietro di loro Hamilton. Ultimo sussulto di gara per Massa, che negli ultimi giri riesce a conquistare la settima posizione sopravanzando Grosjean. Bandiera a scacchi al giro 44, ed i tre campioni del mondo a riempire il podio. Colpo grosso di Vettel che allunga in classifica generale e rende seria la questione mondiale. Il ritiro costa caro a Raikkonen che si vede scavalcare da Alonso secondo in classifica generale a 151 punti, 46 meno di Vettel, ma anche da Hamilton, terzo in classifica mondiale. e fra due settimane, tutti a Monza.

di Gloria Di Sandro 

25 Agosto 2013

stampa | chiudi