stampa | chiudi

ROMA. LA VOCE DELLA LUPA

2-1 al Napoli, la Roma chiude la stagione con una vittoria

Marquinho, Destro e Cavani a segno nell’ultima gara di Mazzarri sulla panchina dei partenopei

La Roma chiude il suo deludente campionato con una vittoria sul Napoli e il sorpasso in classifica ai cugini della Lazio, sconfitti per 1-0 dal Cagliari. E la cronaca potrebbe finire qui, visto che, alla vigilia del match, né i giallorossi né tantomeno i partenopei avevano più nulla da chiedere alla stagione. Una gara importante, quindi, solo per ragioni di calciomercato: l’ultima in azzurro del tecnico Mazzarri, che ha annunciato l’addio alla panchina napoletana dopo 4 anni eccellenti, senza aver rivelato ancora la futura destinazione (che sia proprio Roma?). L’ultima (assai probabile) partita di Cavani con la casacca del Napoli, onorata col 29esimo centro stagionale che lo consolida capocannoniere del torneo. E il quasi certo abbandono di Andreazzoli da allenatore giallorosso, per tornare al suo ruolo di tattico della squadra. Per il resto, testa e gambe dei romani sono completamente rivolti alla finale di Coppa Italia del 26 maggio, un vero e proprio spareggio per l’Europa League contro la Lazio, che insegue lo stesso obiettivo. Una vittoria riscatterebbe almeno in parte una stagione intrisa di ombre e partita con propositi ben diversi. La Roma chiude infatti con un anonimo sesto posto finale, migliorando tuttavia di una posizione il risultato dello scorso anno ottenuto con Luis Enrique in panchina, con due vittorie in più (62 punti contro 56) ma restando ancora fuori dalla zona Europa. La squadra ha segnato 11 reti in più (71 a 60), incassandone 56 (lo scorso anno furono 54, mentre nel 2010-2011, 52). Osvaldo resta il miglior bomber della squadra (11 centri nel 2011-2012, 16 nel campionato appena terminato). Se la Roma dovesse vincere la Coppa Italia, sarebbe il suo decimo trionfo in questa competizione, mentre per la Lazio potrebbe essere il sesto trofeo. Comunque, l’ultima occasione per entrambe di salvare la stagione.

LA CRONACA. Con Totti squalificato dal giudice sportivo, Andreazzoli ripropone Marquinho largo a sinistra sulla linea dei mediani offensivi, accanto a Pjanic e Lamela. Mattia Destro è il terminale d’attacco dell’ormai classico 4-2-3-1. A centrocampo si rivede Tachtsidis. Per la sua ultima gara sulla panchina del Napoli, Mazzarri schiera i suoi con la difesa a tre e Hamsik a supporto del duo d’attacco Pandev-Cavani. Ma neanche il tempo di iniziare che il tecnico dei campani deve rivedere i suoi piani a causa dell’infortunio di Pandev dopo appena 7 minuti, sostituito da El Kaddouri. La gara è piuttosto viva, prima Pjanic da una parte, poi Cavani dall’altra sfiorano il vantaggio, ma il risultato non si sblocca. L’occasione più grossa è per la Roma allo scadere: Rosati ferma Marquinho in area, Destro raccoglie ma manda clamorosamente il pallone sul palo a porta vuota. In apertura di ripresa, l’uno-due della Roma che segna la partita. Al 2’ è Marquinho a battere Rosati con un gran tiro dal limite su sponda di Lamela. Al 13’ è invece Destro a firmare il 2-0 con un tiro in area che Rosati non riesce a bloccare. La partita si spegne progressivamente, la Roma crea diverse occasioni per il terzo gol, ma al 39’ arriva invece la 29esima rete di Cavani in campionato, che fissa il risultato sul 2-1 per la Roma e che con tutta probabilità rappresenta anche l’ultimo gol del campione uruguaiano con la maglia del Napoli. Per gli uomini di De Laurentiis cominciano le vacanze, mentre sogni e speranze dei capitolini sono totalmente rivolti alla finale del 26 maggio. 

TABELLINI E PAGELLE:
- ROMA (4-2-3-1):
Lobont 6; Torosidis 6 (dal 22’ st Piris 5,5), Burdisso 6, Castan 6, Dodò 6 (dal 35’ st Perrotta sv); Bradley 6,5, Tachtsidis 6; Lamela 6, Pjanic 6,5 (dal 31’ st Florenzi sv), Marquinho 6,5; Destro 6. A disp.: Goicoechea, Svekauskas, Romagnoli, Taddei, Lucca, Lopez, Osvaldo. All.: Andreazzoli, 6
- NAPOLI (3-4-1-2):
Rosati 5,5; Rolando 5,5, Cannavaro 5,5 (dal 28’ st Calaiò 5), Britos 5 (dall‘8’ st Armero 5,5); Maggio 5,5, Behrami 6, Dzemaili 6, Zuniga 5,5; Hamsik 5,5; Pandev sv (dal 7’ pt El Kaddouri 5), Cavani 6. A disp.: De Sanctis, Gamberini, Grava, Mesto, Inler, Donadel. All.: Mazzarri, 6
- ARBITRO:
Banti di Livorno, 6
- MARCATORI:
Marquinho (R) al 2’ st, Destro (R) al 13’ st, Cavani (N) al 39’ st
- NOTE:
Ammoniti Destro (R); Dzemaili, Armero e Rolando (N). Angoli: 6-4 per il Napoli. Recupero: 3’ pt; 4’ st.

di Paolo Gresta

20 Maggio 2013

stampa | chiudi