stampa | chiudi

SPORT - FORMULA UNO

Alonso indemoniato: vittoria netta sul circuito di casa

Due Ferrari sul podio, nel mezzo Kimi Raikkonen. Quarto Vettel

Strepitoso, incontenibile Fernando Alonso. Strepitosa Ferrari. Alonso mette in scena una prova di forza come poche, domina la gara praticamente dall’inizio. E Felipe Massa non è da meno, chiude terzo e scatena la festa Ferrari. Fra le due rosse, la Lotus di Kimi Raikkonen. Davanti al pubblico di casa, Alonso vince il gran premio di Spagna partendo dalla quinta posizione. Massa partiva nono, concludendo, quindi, nel migliore dei modi una gara di rimonta. Quarto il campione del mondo Vettel. Grande difficoltà, invece, per le Mercedes di Rosberg ed Hamilton che partivano dalla prima fila.

LA GARA. Alla partenza Rosberg mantiene la prima posizione, scatta bene Vettel che si porta subito in seconda posizione. Parte bene anche Alonso, che è aggressivo e nel giro di poche curve si porta in terza posizione. Entrambe le Mercedes sono in difficoltà, Rosberg davanti a tutti fa da freno per Vettel ed Alonso nettamente più veloci. Hamilton più indietro, subisce attacchi da Massa e Raikkonen. Attorno al decimo giro cominciano i primi pit stop. La Ferrari fa rientrare prima Massa, poi Alonso. Fernando si ferma un giro prima rispetto al duo di testa, Vettel e Rosberg. Quando i due rientrano in pista, insieme, il ferrarista è bravo a mettersi in mezzo, conquistando il secondo posto, ai danni di Vettel. Alonso ha le gomme già calde, già pronte, e si fa vedere minaccioso negli specchietti di Rosberg. Il tedesco sembra poter resistere, soprattutto in rettilineo. Resistenza breve. Giro tredici, Alonso attacca e supera Rosberg. E se ne va. Non lo riprenderà più nessuno. Dietro di lui anche Vettel sopravanza Rosberg, ma non riesce a tenere il passo della Ferrari. Domenica decisamente sottotono per la Red Bull e per il campione del mondo, che non riesce mai ad essere davvero pericoloso. Le Ferrari, invece, sono entrambe molto veloci, tanto che anche Massa si fa pericoloso per Vettel. Per la Rossa sembra profilarsi una doppietta sul podio. Se non fosse per Raikkonen e la sua Lotus, velocissima. Dal quarto posto, Raikkonen recupera secondi a Vettel ad un ritmo impressionante, e quando gli si fa sotto il campione del mondo può fare veramente ben poco per resistere. Oltre tutto il finlandese può contare, fino ad un certo punto, anche su una strategia di gara differente. Mentre tutti i piloti di testa optano per le quattro soste, Kimi ne fa una in meno. Alla terza sosta Alonso rientra proprio dietro Raikkonen, ma oggi lo spagnolo è incontenibile, e passa subito il finlandese. Kimi ritarda rispetto agli altri la terza sosta, che per lui sarà l’ultima. Rientra in terza posizione, ma va come una furia a recuperare Massa davanti a lui. Ultima sosta Ferrari, stavolta rientra prima Alonso, che anticipa il pit stop per una piccola foratura, causa detrito in pista. Poi rientra anche Massa, braccato ormai da Raikkonen, a cui cede definitivamente il secondo posto. Ultimi dieci giri, posizioni ormai decise: Alonso va a vincere, con una Ferrari oggi velocissima. Dietro di lui Raikkonen e l’altra Ferrari di Massa, bravissimo oggi nella rimonta. Quarto Vettel, quinto Webber. Difficoltà ancora per le Mercedes, con Rosberg sesto, che limita i danni, ma Hamilton addirittura dodicesimo. In classifica generale Vettel mantiene il comando, con Raikkonen che si avvicina sensibilmente, a soli 4 punti, ed Alonso terzo, a 17 punti dal tedesco. Appuntamento fra 15 giorni a Montecarlo.

di Gloria Di Sandro

12 Maggio 2013

stampa | chiudi