stampa | chiudi

SPORT - FORMULA UNO

Finalmente Alonso!

Magnifica vittoria del ferrarista davanti a Raikkonen e Hamilton. Sesto Massa

In Cina è finalmente il turno di Fernando Alonso. La Ferrari dello spagnolo torna sul gradino più alto del podio, in una gara perfetta, mettendo dietro di sé Kimi Raikkonen e Lewis Hamilton. Difficile la domenica delle Red Bull, con Vettel quarto e Webber fuori, mentre Massa chiude sesto e deluso. In testa al mondiale sempre Vettel, con 52 punti, ma gli Raikkonen, Alonso ed Hamilton lo seguono a ruota. Mondiale apertissimo, e domenica prossimo si torna in pista.

LA GARA. Nando parte in maniera perfetta e ci mette soli 5 giri per far capire ai suoi avversari che oggi non ce n’è per nessuno. Con il sorpasso ai danni di Hamilton, Alonso si prende la testa della gara e non la lascia praticamente mai. La sua Ferrari sembra imprendibile, non resta che lottare per le altre due posizioni del podio. Ed è lotta fra Raikkonen ed Hamilton, con il finlandese che sembra averne di più. Lewis soffre un po’ le gomme morbide e Kimi che fa capire a tutti che per la lotta al titolo, quest’anno, c’è anche lui, strappando un prezioso secondo posto. Il fulmine di giornata è, però, Alonso, che sceglie la strategia delle tre soste. All’ultimo stop rientra in pista, si riprende subito la prima piazza, e spinge. E va a prendersi una splendida vittoria che, più di ogni altra cosa, fa morale, e lancia la Ferrari di diritto fra le pretendenti al titolo. Faccia più delusa quella dell’altro ferrarista, Felipe Massa, che chiude sesto, ma che avrebbe potuto aspirare a qualcosa di più. Paga le strategie di squadra, quando al primo cambio è costretto a fare un giro in più per cedere la pit lane ad Alonso. Felipe perde tempo prezioso, ed il resto della sua gara ne risente. Domenica da dimenticare per la Red Bull. Webber è costretto a partire dai box per la sostituzione del cambio. In gara non va meglio. Un contatto con Vergne gli costa il cambio dell’anteriore e la penalizzazione per il prossimo gp. Poi ai box si dimenticano di avvitargli una ruota, che l’australiano perde in pista. Ed è costretto al ritiro. Vettel si deve, invece, accontentare del quarto posto, arrivando in scia ad Hamilton. Quinto posto per la McLaren di Button. Tra una settimana si riaccendono i riflettori sul mondiale di Formula Uno, dalla Cina si passa al Bahrain, con una Ferrari galvanizzata dalla grande prestazione di Alonso e pronta a lottare per il titolo.

di Gloria Di Sandro

14 Aprile 2013

stampa | chiudi