stampa | chiudi

Sequestrate 142 piante per un valore di 200 mila euro

La Guardia di Finanza scopre una piantagione di cannabis a ridosso della riserva

Un uomo, conosciuto in paese come scultore, stato arrestato

SANT'ORESTE – Gli uomini della Guardia di Finanza scoprono una piantagione di cannabis: sequestrate 142 piante e arrestata una persona. La piantagione si trovava su un terreno a ridosso della riserva naturale del monte Soratte ed è stata individuata dai finanziari del Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia nel corso di un volo di perlustrazione del territorio a bordo dell'elicottero Mch-109A. Gli uomini delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Roma, guidati dall'equipaggio in volo, sono intervenuti sul posto rinvenendo 142 piante di canapa indiana alte due metri e giunte ormai a maturazione per la raccolta. La piantagione era vigilata da due pastori di nazionalità tedesca e maremmana ed era gestita dal proprietario del terreno di nazionalità ceca. In paese il proprietario del terreno è conosciuto come scultore artistico ed era riuscito, invece, a mettere in piedi una vera e propria azienda agricola, che oltre alla piantagione comprendeva un allevamento di oche, capre e montoni. Dalle piante di cannabis, il cui peso complessivo ammonta a circa 150 chili, sarebbero state ricavate, una volta essiccate, numerose dosi di marijuana, per un valore complessivo sul mercato di oltre 200 mila euro. Il Gruppo di Pronto Impiego di Roma della Guardia di Finanza ha subito arrestato il proprietario del terreno per il reato di coltivazione di sostanze stupefacenti. 

di Gioia Maria Tozzi

22 Giugno 2012

stampa | chiudi